Rapallo: domani "messa in cassa" e alzabandiera - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Madonna di montallegro

Rapallo: domani “messa in cassa” e alzabandiera

Alle 5 del mattino, al Santuario di Montallegro, si concluderà la Novena dell'Alba, con il pellegrinaggio dei fedeli lungo la storica mulattiera.

Il Santuario di Montallegro.

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

Prenderanno il via domattina le Feste di Luglio in onore di N.S. di Montallegro, Patrona della Città. Anche quest’anno, in ottemperanza alle normative anti-Covid, l’evento più amato e atteso da rapallini e rapallesi vede il consueto programma rivisto e ridimensionato.

A dare il via alla “tre giorni” di festeggiamenti, la tradizionale cerimonia dell’Alzabandiera sul lungomare in concomitanza con la cerimonia della “Messa in Cassa” dell’Arca Argentea della Madonna di Montallegro alle 8 in punto in Basilica. I fedeli che desiderano assistere al rito, devono necessariamente partecipare alla Messa delle ore 7, fino ad esaurimento posti.

L’Alzabandiera, ossia l’innalzamento dei vessilli dei Sestieri cittadini sui pennoni, si limiterà all’esplosione dei “21 colpi” a salve dal molo degli Ampoixi (zona Porticciolo) e a due giri di “richiami”, il Saluto dei Sestieri alla Madonna di Montallegro dalle rituali postazioni di sparo.

Alle 5 del mattino, al Santuario di Montallegro, si concluderà la Novena dell’Alba, con il pellegrinaggio dei fedeli lungo la storica mulattiera e la Messa a cui si potrà assistere anche dal piazzale grazie al maxischermo installato per l’occasione.

Venerdì 2 luglio, giorno clou dei festeggiamenti, alle 12 in punto via alla “Sparata del Panegirico” in versione ridotta: l’accensione avverrà in prossimità della spiaggia “dei Cavallini” per concludersi con il roboante “ramadan” in rotonda Marconi. La “sparata”, incluso il Disegno del ramadan, verrà realizzata di concerto da tutti i Sestieri. Non è previsto lo spettacolo “a giorno” dalla chiatta e l’accesso al lungomare sarà limitato agli addetti ai lavori.

La sera del 3 luglio, la solenne Processione non sfilerà per le vie della città. L’Arca Argentea della Madonna di Montallegro verrà però esposta in piazza delle Nazioni dove, alle 21, verrà celebrata la Messa Solenne. Per poter partecipare, occorre prenotarsi presso la segreteria della Parrocchia dei SS. Gervasio e Protasio (nei giorni feriali, dalle 16 alle 18). La funzione religiosa verrà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Rapallo.

Alle 22.30, il “Saluto dei Sestieri alla Madonna di Montallegro” con tre giri di “richiami” dalle consuete postazioni di sparo e i “21 colpi” saluteranno i festeggiamenti 2021.

Per tutte e tre le giornate, non sono previsti spettacoli pirotecnici. Tornano invece le bancarelle, eccezionalmente trasferite in via Dante e via Diaz poiché la conformazione dei due tratti di strada è più idonea ad evitare assembramenti da parte di operatori e avventori rispetto alla consueta collocazione nel centro storico. A seguito di una riunione tenutasi stamane tra il sindaco Carlo Bagnasco, il vicesindaco Pier Giorgio Brigati e i rappresentanti degli operatori mercatali, l’amministrazione comunale ha tuttavia ritenuto opportuno concedere un sabato in via straordinaria per il posizionamento delle bancarelle sul lungomare in una giornata di luglio e agosto, che verrà concordata.

«Siamo consapevoli che l’opzione di via Dante e via Diaz non fosse ideale per gli operatori in quanto più defilata e meno di passaggio rispetto al centro storico – spiegano Bagnasco e Brigati – Hanno però compreso che quella, vista la necessità di garantire le condizioni di sicurezza, fosse l’unica alternativa possibile per quest’anno e hanno scelto di venirci incontro. In cambio, abbiamo concesso un sabato straordinario in passeggiata a mare. Alla luce delle problematiche emerse, si è convenuto inoltre di procedere, dall’anno 2022 in avanti, a una rivisitazione della collocazione della fiera nel centro storico nei giorni 1, 2 e 3 luglio, in sintonia con quanto recentemente deliberato dalla giunta comunale».