Sori: viabilità, petizione rivolta alla giunta - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Zona sosta limitata

Sori: viabilità, petizione rivolta alla giunta

Generico settembre 2022

Da Ilaria Bozzo, consigliere comunale Sori

Allego la petizione lanciata come gruppo Consiliare Sori2020 per richiamare l’attenzione dell’Amministrazione su diversi temi problematici. Grazie a un gruppo di persone di Sori sta circolando per le vie del paese con formato cartaceo, mentre online si può firmare tramite la piattaforma Change.org a questo link: https://chng.it/9Kmx7s8bbP

***

Petizione diretta al Sig. Sindaco Mario Reffo e agli Assessori Cristiano Benvenuto, Luca Pittore, Francesca Benvenuto, Ines Guatelli.

Oggetto: Revisione della Deliberazione di Giunta comunale n. 52 del 09/06/2022 riguardante la regolamentazione parcheggi e rilascio permessi ZSL telematici e del divieto di sosta in occasione del mercato settimanale

Dopo oltre tre mesi dalla Deliberazione in oggetto, tempo congruo per valutare l’inefficacia del nuovo provvedimento assunto dalla Giunta e numerosi reclami di cittadini, con la presente petizione si chiede la revisione delle decisioni assunte.

L’aumento immotivato del nuovo bollino ZSL nel giugno 2022 ha creato malumori e polemiche, la Giunta ha stabilito che ogni anno il primo permesso costasse 10€, il secondo 25€ e il terzo 50€. Per i motocicli i primi due permessi 5€ e il terzo 20€.

Gli anni passati il bollino ZSL costava 5€ per tutti e durava tre anni: 1,60€ all’anno circa, il costo vivo del bollino.

Questo aumento non è servito a trovare un posto libero più facilmente nel periodo estivo, il periodo certamente più problematico quando spesso anche i residenti si sono trovati a pagare il parcheggio.

Questo aumento ricade soprattutto fra le famiglie delle frazioni che per potersi spostare dai paesi al centro, spesso necessitano anche di un motociclo  e di più mezzi per nucleo familiare vista l’assenza di trasporto pubblico in alcune fasce orarie. Non è quindi un privilegio in questo caso possedere più mezzi e non si capisce perché debbano pagare salato il costo del nuovo permesso, sono anch’essi residenti a Sori!

Purtroppo questa nuova politica ha portato a rinunciare di arrivare a Sori centro per fare spese o commissioni rivolgendosi altrove.

In un quadro generale in cui i parcheggi pubblici nel centro di Sori sono diminuiti anziché trovare soluzioni per aumentarli. Si segnala che, mantenendo stabile il numero totale degli stalli, sono aumentati quelli riservati a locali commerciali, mentre sono stati eliminati i parcheggi rosa dedicati a donne incinte o famiglie con figli appena nati.

Anche la situazione del mercato nel periodo estivo è sicuramente fallimentare, eliminare oltre 20 parcheggi nel centro di Sori per la presenza di uno o due banchi, a volte nemmeno uno, crea gravi conseguenze per il commercio locale e per i soresi. Per non parlare delle modifiche di viabilità senza darne alcuna pubblicità ai cittadini che però si trovano costretti a pagare multe se per caso attraversano un ponte che è sempre stato a doppio senso.

Infine si chiede un’estensione dell’orario di apertura degli Uffici comunali, come in passato, tale da permettere l’accesso agli utenti: poche ore alla settimana non sono sufficienti.

Siamo in un piccolo paese e chiediamo che le informazioni che ci riguardano vengano diffuse in maniera adeguata e anche condivise, perché i cittadini devono pur avere voce in capitolo senza doversi vedere sempre decisioni, imposizioni, calate dall’alto dal Sindaco e dagli Assessori del Comune senza comunicazione alcuna.

Quanto sopra per chiedere di rivedere il costo del permesso ZSL telematico e riportarlo al costo vivo del tagliando e affrontare seriamente il problema dei parcheggi a Sori.

 

Più informazioni