Ne: secondo anno di “Esta…Ne”, bilancio positivo - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Ne: secondo anno di “Esta…Ne”, bilancio positivo

Dall’ufficio stampa del Comune di Ne

Per tutto il mese di luglio, il suggestivo borgo di Statale ha ospitato il secondo anno di “Esta…Ne”, il centro estivo organizzato dal Comune di Ne in collaborazione con gli educatori del “sentiero di Arianna”, per ragazzi dai 4 ai 12 anni.

Le numerose adesioni di quest’anno, oltre ad essere una conferma a portare avanti, con entusiasmo, questo progetto, sono state uno stimolo importante per cercare di proporre alle famiglie un’offerta formativa ampliata e rinnovata, iniziativa che è stata resa possibile grazie alla proficua cooperazione con l’Istituto Comprensivo di Cogorno e la Biblioteca Scolastico-Civica di Ne, con le “Pagine in vacanza”, proposte, ogni settimana, da Anna Garibaldi, all’ombra, sui gradini o attorno all’albero del cortile della ex scuola di Statale, ma anche itineranti, nel borgo di Reppia. Non semplici pagine a viva voce, ma anche da cantare, guardando parole e illustrazioni, da mimare con i gesti, perché anche nel tempo vacanziero le pagine possono davvero essere un animato piacere.

Protagonista indiscusso, poi, il territorio, perché saper conoscere la propria terra con la sua storia e le sue tradizioni aiuta a viverla, ad amarla e a rispettarla. E allora ecco le escursioni nel bosco, le visite guidate allo Stabilimento “Fonti Santa Rita”, proprio a Statale, al Museo Minerario e al Museo delle “cose di una volta” della Fam.Stinin, in quel di Reppia, alla fattoria didattica “La Marpea” di Pontori, dove i ragazzi si sono cimentati a fare il formaggio con le loro mani!

Ma estate vuol dire anche mare, per cui non sono mancate le giornate in spiaggia a Chiavari o in piscina a Cicagna. Altra novità di quest’anno è stata l’introduzione di una serie di lezioni di Judo, dove il connubio tra attività fisica e disciplina, ha coinvolto positivamente i ragazzi che, per la maggior parte, si sono avvicinati per la prima volta a questo tipo di esperienza.

“Un ringraziamento doveroso è dovuto alle famiglie che, per il secondo anno, hanno reso possibile, con la loro fiducia, la realizzazione del centro estivo, ma  anche alla comunità di Statale (in particolare la trattoria locale che ha cucinato per ragazzi ed educatori), che ha accolto con gioia l’entusiasmo con cui  la nostra gioventù ha invaso i carrugi del borgo con giochi, risa e scorribande!!!”- questa la nota conclusiva della Consigliera Arpe, ideatrice di “Esta…Ne”.

 

 

 

Più informazioni