Chiavari: "Nuova giunta, vecchio atteggiamento" - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Consiglio comunale

Chiavari: “Nuova giunta, vecchio atteggiamento”

Da Mirko Bettoli

Oggetto: “Giunta nuova, ma stesso atteggiamento: toni arroganti e polemiche sterili contro le minoranze, forse per nascondere il fatto che la Tari è aumentata di oltre il 10%?”

Il primo consiglio comunale della nuova amministrazione è iniziato, ma il nuovo corso si ferma lì: gli atteggiamenti e i toni sono sempre gli stessi. Addirittura durante lo svolgimento della seduta, la maggioranza si è premurata di scrivere un post social contro le nostre liste: forse sarebbe stato meglio che ponessero maggiore attenzione agli interventi della minoranza per dare delle risposte adeguate, invece di condurre i lavori in maniera arbitraria e di mistificare la realtà.

Partiamo dalla questione Tari: “è impossibile prevedere degli abbattimenti per la Tari”, così in Consiglio comunale il Sindaco Messuti, a differenza di quanto ripetuto più di volte in campagna elettorale, in cui si prometteva un abbattimento del 10% della tassa. Tutte le bollette sono arrivate a casa dei chiavaresi ad elezioni finite, quando erano disponibili già da inizio giugno. In moltissimi casi con un aumento di oltre il 10%. Abbiamo fatto notare questo problema durante la seduta di ieri, ma non è arrivata nessuna risposta pertinente.

Per poi passare al nuovo regolamento del consiglio comunale, che la maggioranza ha votato nonostante le nostre richieste di modifica. Attraverso il nuovo regolamento non ci sarà l’obbligo di presenza in aula, e con l’utilizzo del servizio streaming i consiglieri potranno collegarsi da casa. È corretto che in caso di impossibilità di presenziare si utilizzi lo streaming, ma non è corretto che non ci sia una regolamentazione chiara in merito. Abbiamo chiesto semplicemente che i Consiglieri comunali possano collegarsi in streaming solo ed esclusivamente per comprovati motivi di salute: la maggioranza ha bocciato il nostro emendamento, permettendo così un inevitabile tasso di assenteismo per motivi futili. Si tratta di una questione di rispetto nei confronti dei cittadini e degli elettori tutti.

La maggioranza ci accusa, poi, di aver votato contro l’abbattimento delle barriere architettoniche a Palazzo Rocca: come minoranza abbiamo avanzato le perplessità nell’uso di Villa Rocca come museo proprio per la presenza di barriere architettoniche e dell’impossibilità di accesso ad essa per le persone con ridotta mobilità. È per questo che abbiamo votato contro.

Ci auguriamo che nei 5 anni che di mandato della Giunta Messuti il metodo di lavoro cambi: più serietà e meno mistificazione. E che nel frattempo l’Avv. Segalerba si ricordi che svolge il ruolo di Presidente del Consiglio del Comunale e non di Presidente di Avanti Chiavari, mentre è in aula. Il presidente del Consiglio Comunale è un ruolo di garanzia, non di portavoce della maggioranza, del sindaco e pure degli uffici.

 

Più informazioni