Pignone: l’ex scuola di Casale diventerà un ostello - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Pnrr

Pignone: l’ex scuola di Casale diventerà un ostello

pignone

Sono pronti a partire i progetti del Piano Nazionale Borghi del Pnrr Cultura che ha portato in Liguria 36 milioni di euro: 20 milioni di euro vengono assegnati al progetto pilota di Andora che ha superato le verifiche della Commissione nazionale. Altri 11 milioni di euro vengono assegnati a sei progetti nell’ambito della linea B, riferita al bando nazionale per la progettualità dei Borghi di Comuni sotto i 5mila abitanti e riguardano una serie di comuni. Fra questi c’è anche la rappresentanza spezzina di Pignone che riceveerà 1.967.822 euro per il progetto di recupero e restauro del borgo, in aggregazione col comune di Vernazza.

Essenzialmente quei denari saranno utilizzati per riqualificare i centri storici, ripristinare gli antichi sentieri che univano i territori della costa con le zone interne e promuovere i prodotti tipici. Particolarmente interessante, a fini turistici, il recupero delle grotte di onice che si trovano lungo i percorsi, le cosiddette vie del Carsismo. A Pignone sarà messo in atto il recupero e restauro di un’antica abitazione del borgo storico per ricavarne uno spazio museale e piccoli alloggi-laboratorio da assegnare a giovani artisti, mentre a Casale sarà recuperato l’ex edificio scolastico con l’obiettivo di renderlo un ostello della gioventù. A Vernazza sarà creato un punto di informazioni e di promozione di prodotti locali, che saranno venduti anche via web con la costruzione di un e-commerce.

Più informazioni