Recco: "Maestre Pie, delusione; manca il parco pubblico" - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Polo alberghiero

Recco: “Maestre Pie, delusione; manca il parco pubblico”

Generico giugno 2022

Da Andrea Brunelli, Giovani recchelini 

Il buon umore nell’apprendere che finalmente è stato definito un progetto per il complesso delle ex Maestre Pie di Recco da parte di Città metropolitana di Genova è venuto subito meno quando abbiamo appreso di come sarà strutturato.
Più e più volte negli ultimi due anni avevamo richiesto all’amministrazione del Comune di Recco di farsi promotore con Città metropolitana di idee e opzioni per fare in modo che almeno alcuni spazi del complesso fossero di uso collettivo e di servizio alla città di Recco.
Inoltre avevamo allertato il comune sul ruolo fondamentale che poteva avere il parco della villa. Uno dei pochi, forse l’unico, parco di una villa storica che poteva avere un ruolo pubblico. Dai render e dalle notizie che abbiamo letto, sembra invece che sostanzialmente verrà completamente distrutto a favore di posti auto e di nuovi spazi del complesso.
Tutto il mondo sta riscoprendo l’importanza dei parchi pubblici, del ruolo del verde, anche come elemento di piacere contro il calore estivo (questi giorni di siccità dovrebbero farcelo capire) e invece a Recco distruggiamo, o facciamo distruggere, l’ultima occasione di parco, se pur piccolo, della Città.
Non chiamateci comitato del contro o i soliti mugugnoni, eravamo solo convinti delle potenzialità di un posto per Recco, per i suoi abitanti. E non eravamo i soli, visti gli esiti del sondaggio che avevamo fatto, i cui risultati avevamo portato più volte all’attenzione del Sindaco di Recco.
Sapevamo che sarebbe stata dura ottenere tanti spazi o la gestione del parco, ma non ci aspettavamo neanche che venisse disattesa completamente tale segnalazione.
Sperando di sbagliarci, ma delusi degli attuali sviluppi,
Giovani recchelini

 

Più informazioni