Chiavari: "Pista ciclabile di viale Millo e corso Colombo, pessimo esempio" - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Verso le elezioni

Chiavari: “Pista ciclabile di viale Millo e corso Colombo, pessimo esempio”

Dall’ufficio stampa di Silvia Garibaldi, candidata sindaco di Chiavari

Le piste ciclabili sono importanti, anzi importantissime per lo sviluppo di una città. È necessario però fare una distinzione tra quelle naturalistiche, sportive e turistiche come quella sul lungo Entella – che ritengo utile nonostante presenti diversi punti critici dovuti alla superficialità dell’Amministrazione – e quelle dedicate alla mobilità sostenibile. Quelle appartenenti a questa seconda categoria necessitano di studi seri e approfonditi in fase di progettazione. Devono essere fruibili, sicure e utili, senza entrare in contrasto con la viabilità veicolare. La pista ciclabile che attraversa Corso Colombo e Viale Millo non rispetta questi requisiti ed è un vero e proprio spreco di denaro pubblico, anche in ottica di eventuali lavori per il depuratore che andrebbero a smembrare le vie in oggetto. In molti tratti è pericolosa, poco chiara, con restrizioni di carreggiata mal studiate e parcheggi rimossi senza un piano B. Ritengo quest’opera un pessimo esempio di amministrazione pubblica, fatta di fretta e in modo raffazzonato solo per mostrare dei cantieri attivi in vista delle elezioni. Il sottopasso di Viale Millo si trova in questo momento in una situazione estremamente critica, si tratta di una via che porta all’autostrada e sta subendo un vero e proprio scempio. Grossi dubbi sull’opera sono stati sollevati anche da diversi cittadini che ho avuto modo di incontrare nelle ultime settimane. Ancora una volta si è scelto per loro senza coinvolgerli e in barba a dialogo e programmazione”.

Più informazioni