Mezzanego: due mazzi di fiori alla stele a ricordo di Wouter Weylandt - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
A cura del panathlon chiavari

Mezzanego: due mazzi di fiori alla stele a ricordo di Wouter Weylandt

Generico maggio 2022
Wouter Weylandt

Il 9 maggio 2011, terza tappa del Giro d’Italia, la carovana partita da Parma ha superato il Passo del Bocco. Affronta la discesa che la porterà a Rapallo: una città vestita a festa che attende entusiasta l’arrivo dei corridori. A Isola di Borgonovo, nel Comune di Mezzanego, il corridore belga Wouter Weylandt che sul dorsale ha il numero 108, sbanda. L’impatto è tremendo. Ai soccorritori che tentano di rianimarlo le condizioni appaiono gravi. L’elicottero dei vigili del fuoco che dovrebbe portarlo al San Martino volteggia inutimente nella speranza che il cuore di Wouter Weylandt riprenda a battere. Intanto a Rapallo, l’aria di festa si trasforma lentamente in un silenzioso clima di lutto.

Gian Luigi Brigneti, allora presidente del Comitato di tappa e oggi presidente del Panathlon Club Tigullio-Chiavari, giovedì 19 maggio, in occasione del passaggio, al pomeriggio, della tappa Parma-Genova del 105° Giro d’Italia, alle 10.30 ricorderà Wouter Weylandt. La cerimonia si terrà presso la stele eretta a Isola di Borgonovo nello stesso punto dove morì il ciclista. Ricorda il corridore.  Brigneti depositerà due mazzi di fiori con i colori della bandiera italiana e di quella belga. Alla cerimonia saranno presenti i genitori del corridore belga, diventati amici freterni di Gian Luigi Brigneti. Il sindaco di Mezzanego Danilo Repetto deporrà una corona di alloro.

Non si tratterà di una cerimonia soltanto formale perché Wouter Weylandt è entrato nel cuore di tutti coloro che vissero con commozione la tragedia.