Pallanuoto M/Bogliasco, scontro verità con la De Akker - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Gara da dentro o fuori

Pallanuoto M/Bogliasco, scontro verità con la De Akker

Magalotti: "Vassallo nostra arma in più"

striscione tifosi bogliasco

Dal Bogliasco 1951

Scontro tra titani, parte seconda. Cinque settimane dopo il loro primo faccia a faccia, Bogliasco e De Akker sono pronte per dare vita al secondo round del duello che stabilirà la vincente del girone Nord di Serie A2. Ring dell’incontro questa volta sarà la Vassallo, tana dei biancazzurri liguri che anche grazie al supporto del loro calorosissimo pubblico cercheranno di vendicare la sconfitta di misura patita a Bologna nella gara d’andata.

“Un mese fa, pur perdendo, abbiamo dimostrato di essere al loro stesso livello – dichiara mister Daniele Magalotti – ora abbiamo la possibilità di rifarci, contando anche sull’apporto dei nostri tifosi. Io so cosa significhi giocare in questa vasca sotto il coro incessante degli Irriducibili. Ne ho accusato il peso da avversario e ne ho sentito la spinta da bogliaschino. In ogni caso posso dire che sono un valore aggiunto per noi e noi dovremo essere bravi a sfruttarlo”.

Le due formazioni arrivano all’appuntamento di domani appaiate in cima alla classifica ma i bolognesi, forti anche del successo dell’andata e con una gara da recuperare, sono formalmente avanti. Motivi che spingono i bogliaschini a cercare un unico risultato: la vittoria. Successo che significherebbe ipotecare il primo posto nel girone ma solo a patto di vincere con due reti di vantaggio oppure di misura ma segnandone più di otto. “Alla fine dell’andata non mi tornavano i conti – prosegue il tecnico levantino – Ho rigiocato mentalmente quella sfida tante volte e la verità che è emersa è che, malgrado i ragazzi abbiano dato tutto ciò che avevano, a sbagliare sono stato io, soprattutto nella valutazione di alcune situazioni nel preparare la partita. In queste settimane abbiamo avuto modo di lavorare su di esse, facendo considerazioni differenti e sono convinto che questa volta avremmo una lucidità diversa. Mi aspetto comunque un incontro simile a quello di Bologna, giocato gol a gol e molto fisico. Noi avremo l’obbligo di vincere e di fare più di otto reti per passare come primi e non sarà certo semplice vista anche la loro solidità difensiva. Ma sappiamo di potercela fare”.

Maga non ha dubbi su quale sarà la chiave di volta della sfida con i felsinei: “La gara si deciderà in difesa. Assolutamente. Loro sanno fare gol in tante maniere. Hanno dei bravissimi tiratori e due ottimi centri, per cui non sarà facile. Decisiva sarà poi la gestione delle superiorità numeriche, soprattutto nell’uomo in meno. Quello che mi dà grande fiducia, e torno a ribadirlo, è l’entusiasmo di una Vassallo piena come ai tempi pre-Covid. Anche per questo non vediamo loro di scendere in acqua”.

Più informazioni