Zoagli: "Defibrillation Day, tutti potete salvare una vita. Ecco come""  - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il 14 maggio a zoagli

Zoagli: “Defibrillation Day, tutti potete salvare una vita. Ecco come”” 

I volontari della Croce Bianca Rapallese in piazza il 14 maggio per la giornata nazionale per sensibilizzare la popolazione alla Defibrillazione Precoce frutto del progetto "Facile Dae".

Generico maggio 2022
Fabio Mustorgi

Dall’ufficio stampa della Croce Bianca Rapallese

Sabato 14 maggio le volontarie e i volontari della Croce Bianca Rapallese saranno in Piazza XXVII Dicembre, a Zoagli, per il Defibrillation Day, la giornata nazionale per sensibilizzare alla defibrillazione precoce, con prove pratiche dimostrative nelle strade e nelle piazze italiane.

Tre mosse per salvare una vita. Un evento nazionale per promuovere la cultura della defibrillazione precoce, partendo dall’esperienza di volontarie e volontari e dal radicamento territoriale delle pubbliche assistenze Anpas.

Volontari e istituzioni in piazza per far comprendere a tutti la semplicità e l’importanza dell’uso precoce del defibrillatore per salvare vite umane attraverso la realizzazione di azioni congiunte informative con materiali didattici condivisi, con l’uso di piattaforme digitali e la formazione di istruttori/formatori nazionali.

“Come ricorda il presidente Anpas Fabrizio Pregliasco come Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze sappiamo che la conoscenza delle manovre salvavita è fondamentale e per questo siamo pronti con i nostri centomila volontari e volontarie a essere agenti contaminanti nella prevenzione. Una comunità cardioprotetta è una comunità più sicura. Iniziative come la divulgazione delle manovre sull’uso del defibrillatore sono un elemento di civiltà” – dichiara la dottoressa Elena Pellegrini, responsabile per la formazione dell’Ente – “È, pertanto un onore, per noi della Croce Bianca Rapallese, con i colleghi della sezione di Zoagli, essere presenti domenica con i nostri volontari per far vedere a tutti coloro che vorranno partecipare e venire al gazebo quanto sia facile usare il defibrillatore”

“I dati citati dalla presidente di Progetto Vita, Daniela Aschieri, sono impressionanti e a noi ben noti purtroppo” – prosegue Fabio Mustorgi, presidente della Croce Bianca Rapallese – “Ogni 8 minuti una persona muore per un arresto cardiaco, e in Italia abbiamo oltre 60.000 casi ogni anno. Utilizzando il defibrillatore entro i primi minuti dall’evento, il 40 – 50 % delle persone colpite da infarto potrebbe essere salvato; parliamo di 20/30 mila persone che ogni anno potrebbero farcela.”

“Ecco perché è fondamentale che si diffonda il messaggio che usare il defibrillatore in caso di emergenza non è una cosa per addetti ai lavori, medici, infermieri, soccorritori, ma chiunque di noi lo può fare. E così facendo, può letteralmente salvare una vita.” – concludono Pellegrini e Mustorgi, dandoci appuntamento domenica 14 maggio a Zoagli.

La piazza del Defibrillation Day: Piazza XXVII Dicembre a Zoagli dalle ore 10:00 alle 12:30

Un percorso condiviso. Questa iniziativa nasce dalla collaborazione di Anpas, con l’associazione Progetto VITA-ODV e con IRC Comunità-APS con le quali lo scorso 28 febbraio è stato sottoscritto un protocollo di intesa per il progetto FACILEDAE.

Le organizzazioni, che si sono impegnate a far promulgare dal Parlamento la recente Legge 116/2021, che rende possibile l’utilizzo del defibrillatore a tutti i cittadini senza alcuna responsabilità e senza l’obbligo di una certificazione a seguito di un corso specifico, solleciteranno i Ministeri competenti all’emanazione dei decreti attuativi chiedendo anche alle Regioni l’eliminazione delle farraginose procedure burocratiche per la formazione all’uso del defibrillatore. Congiuntamente saranno realizzati spot televisivi e studi scientifici.

 

Più informazioni