Calcio/ Gudmundsson e Criscito tengono in vita il Genoa: Juve ko al Ferraris - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Vittoria da batticuore

Calcio/ Gudmundsson e Criscito tengono in vita il Genoa: Juve ko al Ferraris

I rossoblu passano dal possibile 0-2 a ribaltare i bianconeri in nove minuti.

criscito, genoa, difensore

Genoa: Sirigu; Hefti, Ostigard, Bani, Criscito; Galdames, Badelj; Melegoni Amiri, Portanova; Destro. All Blessin

Juve: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Rugani, De Sciglio; Arthur, Miretti, Rabiot; Dybala, Vlahovic, Kean. All. Allegri

Criscito è l’eroe del Ferraris segnando il calcio di rigore che permette al Genoa di battere 2-1 la Juventus e salire a 28 punti in classifica a pari punti dal Cagliari impegnato domenica alle 18 contro la Salernitana. Blessin non cambia modulo ma decide di lanciare dal primo minuto Criscito al posto di Vasquez, mentre in mezzo con Sturaro fuori causa per infortunio insieme a Badelj c’è Galdames. A supportare Destro Melegoni, Amiri e Portanova.
Un primo tempo povero di emozioni con due occasioni per la Juventus con Kean prima al 5’ ma manda alto di testa e poi al 34’ ma Sirigu c’è. Il Genoa ci prova pericolosamente con Amiri che non controlla in area di rigore bianconera e poi con Portanova nel recupero ma Szczesny devia.

Nella ripresa è il Genoa ad avere una ghiotta occasione ma Destro da buona posizione manda alto sopra la traversa. Se il grifone sbaglia, la Juventus no e al 48’ Dybala infila Sirigu all’angolino per lo 0-1. Blessin dopo Frendrup al posto di Galdames, inserisce Yeboah ed Ekuban al posto di Melegoni e Portanova. Al 59’ è Ekuban a cercare la conclusione che finisce fuori. Al 67’ è ancora Dybala a rendersi pericoloso ma il pallone finisce sul palo e al 69’ ci prova Kean ma Sirigu respinge. Poi tocca a Vlahovic ma il portiere del Genoa dice nuovamente no. Al 78’ Ekuban di testa ma manda a lato. All’82’ Ake viene spinto da Gudmundsson (subentrato a Destro): Sozza prima concede il rigore, poi richiamato dal Var lo toglie. All’84 Gudmundsson sfrutta una dormita della difesa della Juve e infila sotto la Nord per il suo primo gol in serie A. All’88’ il Genoa potrebbe andare in vantaggio con Amiri ma l’estremo difensore bianconero respinge. Nel recupero Kean si divora il gol vittoria sbagliando un assist di Morata e sul capovolgimento di fronte Bani di testa manda alto. Al 94’ Yeboah atterrato da De Sciglio, è calcio di rigore: sul dischetto va Criscito che infila Szczesny per il gol vittoria. Finisce qui al Ferraris con la squadra che può esultare dopo aver ribaltato una partita che sembrava indirizzarsi nel binario sbagliato.

Più informazioni