Coppa Italia/ Prestazione tutto cuore del Genoa ma ai quarti va il Milan - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Gara di cuore

Coppa Italia/ Prestazione tutto cuore del Genoa ma ai quarti va il Milan

I rossoneri trovano i gol vittoria con Leao e Saelemaekers nell'extra time.

stadio San Siro

Milan: Maignan; Kalulu, Gabbia, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Krunic; Messias, Maldini, Rebic Giroud. All. Pioli

Genoa: Semper; Hefti, Vanheusden, Ostigard, Vasquez; Portanova, Badelj, Melegoni; Yeboah, Caicedo, Ekuban. All. Shevchenko

Il Genoa tiene testa al Milan per 120 minuti ma ai quarti vanno i rossoneri: finisce 3-1 a San Siro. Al primo gol di Ostigard in Italia, replicano Giroud, Leao e Saelemaekers nei supplementari. Per i rossoblu una buona prova che potrebbe convincere la proprietà a puntare ancora su Shevchenko (omaggiato dai tifosi della Curva Sud) lunedì in campionato contro la Fiorentina. Il mister ucraino decide di osare, niente 3-5-2 ma spazio al 4-3-3 con Semper in porta protetto da Hefti, Vanheusden, Ostigard e Vasquez. A centrocampo Portanova, Badelj e Melegoni mentre in attacco Destro in panchina e al centro c’è Caicedo con il nuovo acquisto Yeboah a destra ed Ekuban a sinistra.

Primi undici minuti di marca Milan ma il Genoa è attento e al primo affondo va in vantaggio: al 16’ angolo di Portanova, Ostigard in area di rigore salta più in alto di tutti e infila Maignan. I padroni di casa fanno fatica a riorganizzarsi e concedono spazi ai rossoblu che non trovano il raddoppio prima con il colpo di testa di Yeboah e poi nel finale con Portanova: il centrocampista su un bel cross rasoterra di Ekuban manda sul fondo.

Nel secondo tempo il Genoa inizia forte ed è lo stesso Portanova a cercare la conclusione ma non colpisce bene la palla. Il Milan si sveglia al 48’ con Gabbia ma Semper non si fa superare. Pioli non è contento dei suoi e, dopo l’entrata nel primo tempo di Florenzi al posto di Tomori infortunato, mette in campo Diaz, Leao e Bakayoko togliendo Rebic, Maldini e Krunic. Il Milan cambia marcia preme ma il Genoa regge. Sheva dal canto suo toglie Caicedo ed Ekuban puntando su Destro e Cassata ma al 74’ il forcing degli uomini di Pioli si concretizza nel pareggio: cross di Hernandez e Giroud infila all’angolino. Poi il Milan tenta il tutto per tutto per segnare entro il 95’ senza riuscirci e si va ai supplementari. Proprio nel primo tempo la formazione di Piola trova il 2-1: Leao cerca il cross dalla sinistra ma il pallone prende una traiettoria strana e si infila alle spalle di Semper. Nel secondo tempo supplementare è subito Genoa ma Ostigard di sinistra manda il pallone alto. Poi tocca a Diaz a cercare il 3-1 calciando però alto. Poi ci pensa Ghiglione con il portiere del Milan che manda in corner. Al 112’ c’è però il 3-1 con Saelemaekers che dal dischetto infila Semper e chiude l’incontro. Il Genoa lunedì impegnato contro la Fiorentina deve ripartire dalla prestazione di stasera per rosicchiare punti alle dirette concorrenti alla salvezza.

Più informazioni