Sestri: le opere pubbliche avviate o concluse nel biennio 2022-2023 - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Bilanci

Sestri: le opere pubbliche avviate o concluse nel biennio 2022-2023

Una città che prende forma negli spazi e nella cultura dei suoi abitanti e chi la vive come turista, con l’obiettivo di portare avanti, in maniera concreta, una crescita sostenibile della città, da tutti i punti di vista.

comune, municipio, sestri levante

Dal Comune di Sestri Levante

Ammonta a quasi 12,3 milioni di euro l’investimento complessivo in opere pubbliche che il Comune di Sestri Levante mette in campo tra il 2022 e il 2023, andando a proseguire un percorso di rigenerazione che ha cambiato il volto della città nel senso della tutela e della valorizzazione del territorio e delle opere esistenti e della creazione di nuovi spazi per la crescita della città. Una città che prende forma negli spazi e nella cultura dei suoi abitanti e chi la vive come turista, con l’obiettivo di portare avanti, in maniera concreta, una crescita sostenibile della città, da tutti i punti di vista.

“Un cantiere in continuo sviluppo – dichiara la sindaca di Sestri Levante, Valentina Ghio – grazie alle progettazioni che abbiamo presentato e che hanno ottenuto importanti finanziamenti. Un percorso strategico di interventi che abbiamo pensato insieme alla giunta e portato avanti dal settore Lavori pubblici con l’assessore Paolo Valentino, che ci consente oggi di presentare un piano di 12 opere certe per i prossimi due anni, che coprono l’intero territorio e diversi ambiti, dalle politiche sociali al verde urbano alla tutela delle frazioni”.

Oltre 3 milioni e 800 mila euro per la tutela del territorio e la sistemazione del dissesto con il completamento dei lavori di rinforzo della diga di Portobello, il cui termine è previsto per la fine del mese di aprile, il consolidamento del muro della chiesa di S. Nicolò che sarà effettuato questa primavera e il nuovo canale delle acque bianche di S. Bartolomeo, e che si aggiunge all’intervento concluso negli scorsi mesi, con il quale era stata aggiunta una nuova tubazione per lo scarico delle acque piovane. Completa il quadro il completamento degli interventi di riqualificazione di S. Anna con le finiture di tamponamento dei nuovi magazzini realizzati sotto la passeggiata: i lavori saranno realizzati prima dell’inizio della stagione balneare.

Tutela del territorio e valorizzazione delle frazioni, attraverso tre interventi del valore di oltre 760 mila euro: la messa in sicurezza di un tratto della strada di San Bernardo, con la realizzazione del guard rail a valle della strada prima della piazzetta del paese che sarà conclusa entro la fine della primavera, la sistemazione della strada tra Cascine e Loto, in corso di progettazione e il cui inizio dei lavori è previsto per l’estate, e la sistemazione della pavimentazione del centro storico di Villa Loto e dei relativi sottoservizi, in corso di progettazione e il cui cantiere è previsto per la fine del 2022.

Importanti interventi anche nel settore scuola: durante la pausa estiva saranno eseguiti i lavori di adeguamento sismico della scuola di via Lombardia. Inoltre nel corso del 2022 sarà completata la progettazione definitiva, con il relativo conseguimento delle autorizzazioni, del polo dell’infanzia di via Cambiaso, nel quartiere di Pila, primo plesso dedicato alla fascia di età 0/6 anni, in grado di accogliere al suo interno più strutture di educazione e di istruzione, edificio “NZEB” (a energia quasi zero) e antisismico, improntato all’efficienza energetica e alla sicurezza strutturale. I due interventi hanno a budget un investimento di 3 milioni e 300 mila euro.

Oltre 4 milioni di euro per gli interventi di valorizzazione della città, con il rifacimento della pavimentazione di via dell’Educandato, nel cuore della penisola, il cui cantiere sarà avviato a fine 2022 e il completamento del fronte mare di Riva Trigoso con il rifacimento della passeggiata di levante. Il 2022 vedrà la redazione del progetto, che avrà l’obiettivo di garantire una migliore visibilità del mare tramite il rialzo della pavimentazione attuali, il mantenimento delle funzioni ludico-sportive attualmente presenti – eventualmente dislocate – e la sostituzione dell’arredo urbano, uniformandolo in continuità con quanto presente nella parte di ponente. Il progetto sarà poi presentato alla frazione con l’obiettivo di avviare il cantiere a inizio 2023.

Ultimo, non per importanza, il nuovo intervento nel settore parchi e ambiente, con i 430 mila euro dedicati alla completa revisione del parco Serlupi attraverso la riqualificazione del verde, la piantumazione di nuovi alberi e il restauro delle opere che ne consentono la fruizione, come i percorsi pedonali, l’arredo, le aiuole. L’inizio dei lavori è previsto per l’estate del 2023.

“Davanti a noi due anni davvero intensi di interventi concreti e strategici per la crescita della città – conclude Ghio –. Al contempo continueremo a portare avanti la progettazione di ulteriori interventi nel segno del cammino che abbiamo percorso fino a ora, per una città che non si ferma e che continua a crescere sia nel senso della tutela che dello sviluppo”.

 

Più informazioni