Rugby/ Pro Recco, troppa imprecisione: i Centurioni si impongono al Carlini - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Gara difficile

Rugby/ Pro Recco, troppa imprecisione: i Centurioni si impongono al Carlini

Il tecnico degli Squali: "Ho bisogno che i giocatori inizino a diventare più responsabili delle loro azioni e questo forse può essere un modo per iniziare".

pro recco

Dalla Pro Recco Rugby

La miglior sintesi della prestazione della Tossini Pro Recco Rugby contro i Centurioni bresciani, che ha visto i lombardi prevalere con un netto 49-8 sul sintetico del Carlini-Bollesan di Genova nella sesta giornata di Serie A, è nelle parole di coach Van Vuren, qui riportate integralmente.

“Vorrei iniziare dicendo che rimango sempre orgoglioso della mia squadra e di allenare questi ragazzi, perchè per me la continua crescita su base settimanale è molto visibile. Ieri ho fatto una bella chiacchierata con Ivano Bonacina, allenatore dei Centurioni, e le sue parole mi risuoneranno nelle orecchie per un po’: “Jem, sei la persona giusta per questa squadra e questa società, non perdere la concentrazione sull’obiettivo finale”. Ho apprezzato molto queste parole perché, anche se forse il pubblico ancora fatica a vederlo dietro ai punteggi negativi, se altri tecnici si accorgono che ci stiamo sviluppando come squadra, allora stiamo facendo qualcosa di giusto.

Ho smesso di usare la giustificazione che siamo una squadra di giocatori giovani o inesperti, perchè oltre la metà del girone d’andata inizia a non reggere più e dobbiamo giocare a rugby e basta. Ogni settimana discutiamo delle stesse cose, siamo disciplinati, ci concentriamo sulle basi, facciamo bene le piccole cose. Ogni settimana ci alleniamo concentrandoci anche sulle piccole cose ma poi la domenica proprio queste ci costano la partita e finiamo per metterci al tappeto da soli: i contrasti uno contro uno, la difesa della rolling maul, comunicazione e disciplina. Questa settimana in allenamento sarà leggermente diversa nel mio approccio: chiederò ai ragazzi cosa, secondo loro, dovremmo allenare in particolare durante questa settimana e preparerò le sedute in base a quelle che sono le loro esigenze. Ho bisogno che i giocatori inizino a diventare più responsabili delle loro azioni e questo forse può essere un modo per iniziare.

Contro i Centurioni ci sono stati momenti in cui sembravamo davvero, finalmente, una squadra che può attaccare: abbiamo rotto la linea di difesa avversaria in più di un’occasione, abbiamo avuto grandi opportunità di segnare ma in una abbiamo perso la palla in avanti con uno spazio vuoto davanti e in un’altra sarebbe bastato un semplice passaggio per andare in meta ed invece ci siamo complicati la vita finendo per sbagliare: solo questi sarebbero stati dieci punti sicuri e magari quattordici, persi per due errori di base. Non possiamo mai dimenticare che la concentrazione è sempre fondamentale in campo ed è partendo da questo che ci prepariamo per andare a chiudere il 2021 sul campo di Settimo Torinese: siamo a caccia della prima vittoria, troveremo un avversario solido fisicamente e riposato dopo il rinvio della partita seguito alla sosta e andiamo a giocarci questa nuova sfida”.

E’ farina del sacco del tecnico sudafricano anche l’italiano scritto straordinariamente buono, a testimonianza di un grande impegno, in questa avventura italiana e recchelina, che spazia davvero a trecentosessanta gradi.

I Centurioni, squadra giovane, di talento e ben preparata fisicamente, hanno saputo sfruttare gli errori dei biancocelesti e bucato la difesa dei padroni di casa sia con precise rolling maul che con rapide incursioni dei trequarti, supportati anche dall’impeccabile prestazione dalla piazzola dei loro calciatori, che hanno trasformato tutte e sette le mete segnate. Gli Squali non sono stati aiutati neanche dal fatto di aver disputato più di metà partita in quattordici a causa del cartellino rosso rimediato da Matteo Barisone al 36′ del primo tempo.

——–

Tabellino:

Tossini Pro Recco Rugby – I Centurioni Rugby 8-49 (3-35)

Marcatori: p.t. 7′ m. Casini tr. Muzzi (0-7), 17′ cp Romano L. (3-7), 19′ m. Alegiani tr. Muzzi (3-14), 27′ m. Montilla tr. Muzzi (3-21), 34′ m. Saccà tr. Muzzi (3-28), 37′ m. Marcellan tr. Muzzi (3-35); s.t.: 15′ m. Falchi (8-35), 24′ m. Alegiani tr. Bronzini (8-42), 27′ m. Bronzini tr. Bronzini (8-49).

Pro Recco: Cinquemani (39′ pt Maggi), Salerno (13′ st Tagliavini J.D.), Marcellino T. (17′ st Mitri), Romano L., Falchi (29′ st Bertagnon), Tagliavini L., Armijos (32′ st Natale), Rosa (c), Canoppia (25′ st Marcellino M.), Matulli (32′ st Torres), Cartoni (29′ st Della Valle), Nese, Nel, Barisone M., Noto (vc). All. Van Vuren

I Centurioni: Alegiani, Parrino, Russo, Casini (1′ st Armanasco), Bugatti (10′ st Malavasi), Muzzi (20′ st Bronzini), Frati, Suttor (c), Marcellan (9′ st Roncon), Berardi, Pontanari (17′ st Montini), Seye, Saccà (9′ st Montilla M.), Montilla (9′ st Pilani), Garofalo (9′ st Trejo). All. Bonacina

Arb. Imbriaco (Bologna). AA1 Franchini (Genova), AA2 Olivieri (Genova)

Cartellini: 36′ pt cartellino Rosso Barisone Matteo (Pro Recco)

Calciatori: Romano L. (Pro Recco) 1/2. Muzzi (Centurioni) 5/5; Bronzini (Centurioni) 2/2.

Note: giornata soleggiata,10 gradi circa.

Punti conquistati in classifica: Pro Recco 0 – I Centurioni 5

Player of the Match: Seye (Centurioni)