Camogli: “ConDivertimentoCerto” al Teatro Sociale - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Spettacoli

Camogli: “ConDivertimentoCerto” al Teatro Sociale

Brad Repp al violino e Aldo Gentileschi al pianoforte. Il via alle 21 di sabato 27 novembre

Camogli Duo Baldo

Dall’ufficio stampa Frame-Festival della Comunicazione

Nuovo appuntamento questo fine settimana con la partecipatissima stagione concerti del Teatro Sociale di Camogli. Sabato 27 novembre, a partire dalle ore 21:00, saranno protagonisti sul palco il violinista Brad Repp e il pianista Aldo Gentileschi, famosi in Italia e all’estero come Duo Baldo.

Lo spettacolo è un concerto col divertimento assicurato, come anticipa il titolo non convenzionale “ConDivertimentoCerto”, scelto per lo show dal duo comico per eccellenza della musica classica. La serata sarà un recitar suonando che, col pretesto dell’allegria, intende proporre anche un modo diverso di accostarsi al mondo della classica. Si ride per gli scherzi, per i tic e per le provocazioni dei funambolici musicisti, che giocano con gli stereotipi del pianista spirito libero e del violinista serio e inquadrato. Ma allo stesso tempo la qualità tecnica è altissima, e tra una macchietta e una gag vengono snocciolate le migliori pagine di musica classica, eseguite non solo alla perfezione ma anche con momenti di alto virtuosismo.

Coniugare musica e divertimento è il tessuto stesso dello spettacolo, la cui ideazione nasce proprio dal rendersi conto che “suonare” e “giocare” in italiano sono termini distinti, a differenza di quanto vale ad esempio per inglese, tedesco e francese. Cosa può accadere allora se un musicista “serio” si trova a suonare con un altro musicista per il quale fare musica è anche “giocare”? Quali relazioni si possono stabilire e come reagirebbero l’uno a contatto con l’altro? Lo spettacolo risponde così a una partitura di sinfonia nella quale, naturalmente, tra tutti i movimenti prevale l’allegro. Il violinista Repp suona un prestigioso violino di Testore del 1736. Il pianista Gentileschi suona il pianoforte che trova sul palco.

Il Duo Baldo ha avuto il suo primo importante successo il 24 aprile 2004 quando è stato invitato dalla Fondazione Arpa per accompagnare il tenore Andrea Bocelli. In seguito, si è esibito in Italia e all’estero tra Austria, Giappone, Cina, Taiwan, Messico e Spagna. Nel 2018 ha svolto con grande successo di pubblico e critica una tournée di 36 città negli Stati Uniti, e tra le altre performance notevoli ci sono il successo ottenuto alla trasmissione “Tu Sí Que Vales” su Canale5 e la partecipazione al maxi-concerto “Pax Mundi” in ricordo di Papa Giovanni Paolo II, trasmesso da Rai2.

Evans Mirageas, direttore artistico dell’Orchestra sinfonica di Atlanta e dell’Opera di Cincinnati, ha detto a proposito del Duo Baldo: “C’è stato un momento, non troppo tempo fa, nel quale l’umorismo in musica faceva parte di ogni stagione proposta, con una straordinaria combinazione tra grandissima abilità musicale e sorprendente comicità. Non si facevano beffe della musica classica, ma al contrario si aveva l’abilità di farla amare ancora di più attraverso le risate che scaturivano dalle idiosincrasie di musicisti e compositori. Nonostante i Borge e i Russell non ci siano più, abbiamo ancora oggi una manciata di concertisti comici che ci deliziano, intrattengono e illuminano al tempo stesso. In cima alla mia personale lista c’è il Duo Baldo: il loro umorismo mette allo spiedo i mostri sacri della tradizione classica, ma con quel profondo affetto che ci ha fatto tutti innamorare della musica fin dal principio. Non c’è bisogno di possedere una laurea in musicologia per godere del loro spettacolo, basta il desiderio di volere passare una serata che faccia sorridere, che faccia divertire e che aiuti a ricordare che la musica classica è nutrimento per l’anima”.

Tutte le informazioni sono sul sito www.teatrosocialecamogli.it e sui canali social del Teatro: su Facebook e su Instagram cercando @teatrosocialecamogli.

 

 

Più informazioni