Pallanuoto Femminile: alla Vassallo il Bogliasco affronta la Florentia - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Campionato

Pallanuoto Femminile: alla Vassallo il Bogliasco affronta la Florentia

Mauceri: "L'obiettivo è vincere anche se sarà dura ma noi ce la metteremo tutta come sempre"

alessia mauceri, bogliasco 1951 (ph Carlo Rinaldi)

Dal Bogliasco 1951

Slittato a data da destinarsi il terzo turno di campionato, a causa della positività al Covid di due ragazze del Trieste, il Bogliasco in rosa è pronto a riprendere il filo interrotto due settimane fa dopo la bella vittoria di Ancona, ospitando domani alla Vassallo la Florentia nel quarto turno di Serie A1. Sfida importante e delicata, quella con le gigliate, che ripropone il duello per il quinto posto andato in scena alla fine dell’ultimo torneo. A prevalere in quel caso furono le toscane che si aggiudicarono lo ‘scudetto delle altre’, finendo prime nella speciale corsa tra coloro che al tricolore vero non potevano ambire. Un piccolo primato conquistato proprio ai danni del Bogliasco, superato in classifica ma solo per una migliore differenza reti dopo che le due squadre si erano incontrate e battute a vicenda una volta ciascuno, chiudendo il campionato con i medesimi punti.

Un equilibrio flebile che promette di riproporsi anche domani, sebbene le ambizioni delle liguri siano chiare: “La Florentia ha un’età media più alta della nostra – spiega Alessia Mauceri – e dunque metteranno in vasca tutta la loro esperienza. Ci aspettiamo una partita combattuta e ciò è positivo perché è bello avere gare stimolanti come questa nel corso della stagione. L’obiettivo è vincere anche se sarà dura ma noi ce la metteremo tutta come sempre. La nostra ricetta in fondo è semplice: dobbiamo divertirci, stare serene e restare concentrate. Se faremo ciò potremo certamente prenderci i tre punti”.

La gara come detto arriva dopo l’inaspettato stop dello scorso sabato, quando un fantasma che tutti speravano di essersi lasciati alle spalle è comparso nuovamente nelle nostre esistenze: “Il rinvio della gara di sabato in un primo momento è stato davvero un brutto colpo perché dopo un anno e mezzo trascorso con interruzioni e partite a singhiozzo speravamo che tutto ciò appartenesse ormai al passato. Per fortuna domani si può tornare regolarmente a giocare e questo ci rasserena non poco e soprattutto ci permette di non pensare troppo a quel rinvio”.

Facendo un ulteriore passo indietro, Alessia racconta l’emozione della vittoria di due settimane fa alla Passetto, giunta anche grazie ad una sua rete a due secondi dalla sirena: “Quella di Ancona è stata una vittoria molto importante, sia per i tre punti che per come è maturata. Siamo solo all’inizio del campionato ma era fondamentale dare un bel segnale in quella che è stata per noi la prima partita alla nostra portata dopo due stagioni anomale. Non siamo cambiate molto rispetto alla scorsa stagione, di fatto abbiamo solo un centro nuovo. Ma ad inizio stagione è sempre importante trovare nuovi equilibri e l’intesa di squadra dopo i lunghi mesi della pausa estiva”.

Sul gol che ha spezzato l’equilibrio, il difensore biancazzurro aggiunge: “In quegli istanti l’unico mio pensiero era quello di portarci a casa la vittoria. Eravamo alla fine di una partita bella ed intensa, giocata bene da entrambe le squadre, in una vasca difficile per tanti motivi. Ma eravamo coscienti che sarebbe stato un peccato uscire dall’acqua con appena un punto. Così quando la palla mi è capitata tra le mani sono rimasta lucida e ho preso bene la mira. Per fortuna la palla è entrata e noi abbiamo potuto esultare. La speranza è però che nelle prossime partite non si debba arrivare a giocarsela fino all’ultimo secondo ma magari riuscire a chiudere i conti un po’ prima”.

Più informazioni