Santa: spogliatoi e polizia locale, soluzione temporanea - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Incontro tra le parti

Santa: spogliatoi e polizia locale, soluzione temporanea

I sindacati: "Resta necessario arrivare a soluzioni permanenti per risolvere in via definitiva le problematiche logistiche e organizzative che da molto tempo coinvolgono il Corpo".

Polizia Locale

Dall’ufficio stampa Uil Liguria

In data odierna il Sindaco, il Segretario Generale, i Dirigenti e la responsabile dell’Ufficio Personale del Comune di S. Margherita Ligure hanno incontrato le segreterie CGIL FP, CISL FP e UIL FPL territoriali e le RSU sul tema degli spogliatoi della Polizia Locale.

Il confronto, svoltosi in ottica collaborativa, ha portato ad un esito condiviso nell’interesse dei dipendenti coinvolti. La soluzione temporanea sarà operativa già da questo weekend. Tutte le parti coinvolte hanno manifestato l’intenzione di procedere di comune accordo anche in vista di una soluzione di stabilizzazione di lungo periodo attualmente in corso di verifica da parte dell’Amministrazione comunale, al fine di dare al Corpo di Polizia Locale – dopo decenni di attesa – una configurazione organizzativa integrata e omogenea.

“Avevamo un obiettivo importante”, dichiara il Sindaco Paolo Donadoni, “il fatto di condividerlo ad ampio raggio con tutti i soggetti coinvolti ci darà la forza necessaria per realizzarlo nel migliore dei modi. Il Corpo di Polizia Locale deve finalmente poter avere una sede unica, con spogliatoi, servizi igienici e locali ufficio. Per quanto la strada sia complessa e articolata, puntiamo insieme ad un risultato organizzativo fondamentale”.

“Siamo soddisfatti del fatto che grazie alle nostre sollecitazioni si sia giunti con le istituzioni ad un’intesa temporanea – commentano Carmen Foti, segretaria FP Cgil Genova, Ilaria Tropiano, segretaria Cisl Fp Tigullio e Paolo Badalini, segretario Uil Fpl Genova – ma resta necessario arrivare a soluzioni permanenti e stabili per il Corpo di Polizia Locale non solo per l’urgente questione degli spogliatoi, ma per risolvere in via definitiva le problematiche logistiche e organizzative che da molto tempo coinvolgono il Corpo, come da noi già rappresentato anche alle precedenti amministrazioni comunali”.