Serie A: la Samp naufraga a Cagliari, finisce 3-1 - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Disfatta sarda

Serie A: la Samp naufraga a Cagliari, finisce 3-1

Doppietta di Joao Pedro e gol di Caceres. A nulla la rete di Thorsby. Venerdì al Ferraris arriverà lo Spezia.

thorsby (ph Sportal)

Cagliari: Cragno; Caceres, Godin, Carboni, Lykogiannis; Nandez, Strootman, Marin, Dalbert; Joao Pedro, Keita. All. Mazzarri.

Sampdoria: Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Thorsby, Silva, Askildsen; Gabbiadini, Quagliarella, Candreva. All. D’Aversa.

Non riesce la Sampdoria a spezzare la maledizione in Sardegna: i blucerchiati perdono 3-1 contro il Cagliari con i gol realizzati da Joao Pedro (doppietta) e Caceres. Una brutta sconfitta per gli uomini allenati da Roberto D’Aversa che fin qui hanno vinto soltanto una volta in casa dell’Empoli nonostante un inizio di calendario terribile. Il tecnico dovrebbe restare al suo posto ma la sua panchina non è più così solida come qualche settimana fa. Cambio di modulo per il Doria che passa dal 4-2-3-1 al 4-3-3: Candreva e Gabbiadini a supporto di Quagliarella, mentre in mezzo spazio a Thorsby, Silva e Askildsen. Non cambia la difesa con Bereszynski, Yoshida, Colley e Augello davanti ad Audero.

Pronti e via e il Cagliari trova il vantaggio: Keita dalla sinistra mette un bel pallone in area che Joao Pedro insacca di testa. Il gol prima viene annullato e poi convalidato con il Var. La Sampdoria ci mette un po’ a carburare e la prima occasione arriva al 12’ con Candreva che però colpisce il palo. E’ un fuoco di paglia perché la formazione blucerchiata nonostante attacchi a testa bassa non riesce mai a impensierire Cragno permettendo così alla formazione sarda di andare in vantaggio sull’1-0.

Nella ripresa D’Aversa si affida a Caputo al posto di Gabbiadini e poi a Verre e Murru al posto di Askildsen e Augello per tentare di raddrizzare la gara. Il Cagliari però quando ha spazio può fare male ma se al 65’ Audero dice no a Keita, non può nulla sul tiro di Caceres leggermente deviato da Thorsby per il 2-0. A sei minuti dal termine lo stesso centrocampista norvegese segna in tuffo di testa il gol del 2-1 inutile ai fini del risultato. Al 90’ Colley di testa spreca una ghiotta occasione mandando clamorosamente fuori un bel cross di Candreva, mentre al 34′ Joao Pedro mette il punto esclamativo alla sfida segnando il 3-1.

Finisce qui, la Sampdoria resta a sei punti e venerdì avrà di fronte lo Spezia galvanizzato dal successo sulla Salernitana: D’Aversa non avrà Thorsby perché squalificato ma recupera Ekdal arrivato malconcio dagli impegni con la nazionale e per questo non impiegato.

Più informazioni