Tigullio - Golfo Paradiso: via all'obbligo del certificato verde per lavorare - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cambiamenti nel lavoro

Tigullio – Golfo Paradiso: via all’obbligo del certificato verde per lavorare

Il dipendente sprovvisto di Green Pass viene considerato assente ingiustificato senza retribuzione.

green pass

Obbligo di Green Pass anche nel Tigullio e Golfo Paradiso per accedere ai luoghi di lavoro: devono avere la certificazione verde i dipendenti del settore pubblico e privato, libere professioni, cariche elettive, istituzionali di vertice.

Il lavoratore pubblico e privato sprovvisto di Green Pass viene considerato assente ingiustificato senza retribuzione fino al giorno in cui si presenta con una certificazione verde in corso di validità; resta ferma la possibilità ma non il diritto di lavorare in smart working. Previste sanzioni disciplinari sia per il dipendente senza certificazione verde che per il datore di lavoro che non effettua il controllo.

Il possesso del Green Pass sarà verificato all’accesso dei luoghi di lavoro, o successivamente su un campione quotidianamente non inferiore al 20% del personale in servizio

Può non esibire il Green pass chi: è in attesa di riceverlo; non può ricevere la vaccinazione anti Covid e quindi avrà un apposito QR code