Rapallo: parco di Portofino, maggioranza a rischio crisi - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Ambiente

Rapallo: parco di Portofino, maggioranza a rischio crisi

pierluigi vinai
Pierluigi Vinai e Carlo Bagnasco

Ci sarebbe un accordo di parte della maggioranza rapallese, in linea con una parte della maggioranza di Chiavari, per garantire la continuità territoriale del parco di Portofino fino alla collina delle Grazie inclusa. Stasera in Consiglio comunale a Chiavari si gioca il futuro della maggioranza. La posta non sembra essere il Parco, ma accordi politici.

Due le ipotesi: il Consiglio vota un ordine del giorno che dà mandato al sindaco e alla giunta di decidere la nuova perimetrazione.

Il consiglio vota per l’allargamento del parco sul territorio di Rapallo: la Lega vota contro ed esce dalla maggioranza.

Probabilmente potrebbe essere decisiva la presenza del presidente di Anci Pierluigi Vinai che intende conseguire un risultato utile alla costituzione di un parco nazionale, ma senza che ciò causi la spaccatura di maggioranze. Ma forse questo è l’obiettivo del fuoco amico.

Sandro Garibaldi, coordinatore della Lega non ha dubbi: “Stasera saremo presenti all’esterno del Consiglio per fare sentire la nostra voce contraria all’estensione del parco. Se si vota noi voteremo contro e agiremo in seguito di conseguenza”.

Se il parco nazionale fosse stato concepito senza l’obbligo di continuità territoriale (come accade all’Elba), probabilmente si sarebbero evitate tante polemiche e aggiunte preziose zone come Punta Manara a Sestri Levante, il parco fluviale dell’Entella, la fascia “tavianea” tra Uscio e il monte Fascie.