Serie D, il derby con il Ligorna sorride alla Lavagnese - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La gara

Serie D, il derby con il Ligorna sorride alla Lavagnese

Il prossimo impegno domenica al Riboli contro l'R.G. Ticino

lavagnese calcio (ph Lucrezia Corciolani)

Dall’Usd Lavagnese 1919

Finalmente la prima vittoria dell’era Fasano! Una Lavagnese bifronte ha subito l’iniziativa biancoblù nella prima frazione per poi ribaltare tutto nella ripresa.

Inizia nel peggiore dei modi la gara di Avellino e compagni, dopo soli tre minuti Calzetta deve già raccogliere la sfera in fondo alla rete, su calcio d’angolo di Raja infatti l’estremo difensore bianconero, forse disturbato dal forte vento, smanaccia nella propria porta il tiro non irresistibile del 24 genovese.

Al 20’ i bianconeri pareggiano i conti grazie a Rovido che, servito da Sommovigo, si libera al limite destro dell’area e lascia partire una precisa conclusione nel sette opposto!

Al 32′ però la Lavagnese si disunisce in fase difensiva e Donaggio ha il tempo di prepararsi la conclusione che termina imparabile alle spalle di Calzetta. La prima frazione si chiude con bel tiro di Donaggio al 45′ bloccato con sicurezza dal numero uno lavagnese.

La ripresa inizia con un altro piglio per i ragazzi di mister Fasano che agguantano il pari grazie al pregevole assist di Rovido per Croci che al 55′ in tuffo la piazza tra il palo e Atzori, adesso la Lavagnese crede di più in se stessa e ancora Croci conclude a lato una splendida girata di testa.

La gara scivola via veloce con frequenti ripartenze da ambo le parti senza impensierire particolarmente i numeri uno fino a quando all’82’ il neo entrato D’Arcangelo parte sul filo del fuorigioco e serve Lombardi che implacabile la piazza sul primo palo per la rete che vale i primi tre punti stagionali!

Nel recupero grande recriminazione da parte del Ligorna per un presunto calcio di rigore non concesso ai danni di Silvestri, il direttore Recchia di Brindisi ben posizionato decide però di non intervenire.

Adesso testa al R.G. Ticino matricola dell’ex mister Costanzo Celestini che domenica scenderà al Riboli.

LIGORNA: Atzori, Calcagno, Placido, Scannapieco, Bacigalupo A. (60′ Cirrincione), Gomes de Pina, Brunozzi, Donaggio, Raja, Garbarino A., Silvestri.

A disposizione: Prisco, Botta, Tedesco, Alberto, Ogliari, Garbarino L., Brusacà, Casanova. All. Luca Monteforte.

LAVAGNESE: Calzetta, Sommovigo (82′ Righetti), Bertoletti, Avellino, Casagrande, Bacigalupo G., Rovido, Amendola, Croci (79′ D’Arcangelo), Dotto, Lombardi.

A disposizione: Ravetto, Scorza, Guglielmi, Amerise, Broso, Vatteroni, Oliveri. All. Gianluca Fasano.

Arbitro: Mattia Nigro di Prato.

Assistenti: Gabrio Pulcinelli e Simone Iuliano di Siena.

Ammoniti: Righetti, Lombardi (L), Marchisone, Sia (B).

Possesso palla: 52-48%

Tiri (in porta): Ligorna 10 (5) – Lavagnese 9 (6).

Calci d’angolo: 3-1.

Falli commessi: 21-17.

Reti: 3′ aut. Calzetta, 20′ Rovido, 32′ Donaggio, 55′ Croci, 82′ Lombardi.