Discoteche e sale da ballo, il Cts dà l'ok alla riapertura: ecco come - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Le misure

Discoteche e sale da ballo, il Cts dà l’ok alla riapertura: ecco come

Costa: "Una prima risposta doverosa ad un comparto economico che coinvolge oltre tremila attività e 100mila occupati".

discoteca

“Discoteche e sale da ballo potranno riaprire: c’è il via libera del del Cts. Le attività potranno riaprire con registrazione che consenta un eventuale tracciamento e solo in presenza di green pass valido, con un 35% della capienza massima al chiuso e al 50% all’aperto e con l’utilizzo della mascherina chirurgica nei vari momenti ad eccezione del momento del ballo”: così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa con un post su Facebook.

“Il parere del Cts sulle discoteche è una buona notizia e speriamo che sia solo un primo passo verso una maggiore riapertura, considerato anche il quadro epidemiologico attuale che vede oltre 85 milioni di dosi somministrate e quasi 43 milioni di cittadini immunizzati – aggiunge – Confido, dunque, che già nelle prossime settimane saremo in grado di rivedere al rialzo le percentuali indicate dal Comitato. Rappresenta comunque un segnale di fiducia, un segno tangibile di ritorno graduale alla normalità”.

“Una prima risposta doverosa ad un comparto economico che coinvolge oltre tremila attività e 100mila occupati. In questi mesi mi sono battuto affinché le imprese e le famiglie in difficoltà coinvolte potessero tornare a lavorare il prima possibile”.

“La situazione epidemiologica attuale favorevole è stata resa possibile dal progressivo avanzamento della campagna vaccinale, dal senso di responsabilità dei cittadini che hanno scelto di vaccinarsi e dall’estensione del certificato verde. Sono consapevole che quello odierno è l’inizio di un percorso a sostegno del settore e mi auguro che se ne possa discutere nel prossimo provvedimento che indicherà le capienze di cinema, stadi e teatri”, conclude.