Perchè non piove? Arpal fa chiarezza: “Lo scirocco ha risparmiato gran parte della Liguria. Ma…” - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Maltempo

Perchè non piove? Arpal fa chiarezza: “Lo scirocco ha risparmiato gran parte della Liguria. Ma…”

Il punto della situazione in vista dell'arrivo del nuovo fronte.

Generico ottobre 2021

Perchè, per ora, non sta piovendo nel levante ligure dopo l’annuncio di allerta, emanato ieri e confermato questa mattina? Arpal spiega che cosa sta avvenendo nei cieli di Liguria chiarando che la configurazione attuale ha visto la presenza di una forte componente da est-sud/est che ha mantenuto un flusso avvettivo dai quadranti meridionali sull’entroterra di ponente (interessando praticamente tutto il territorio da Albenga a Campo Ligure), spingendo i massimi di precipitazione sullo spartiacque, anche a causa dell’orografia della nostra regione”. Detto in altre parole: lo scirocco ha sospinto l’umidità verso ponente, confinandola fra i rilievi dell’entroterra genovese di ponente e del savonese.

“Tale configurazione finora ha risparmiato la città di Genova, permettendo lo sviluppo di rovesci o temporali solo in alcune zone dell’entroterra genovese di levante. Un primo ingresso del vento da nord ha da poco rotto l’equilibrio che ha dominato lo scenario nelle ultime otto ore, spezzando la struttura temporalesca che ha rovesciato quantitativi record di pioggia sulle sei ore, sfiorando i 500 mm (Montenotte Inferiore 496mm/6h)”.
Fino all’ingresso del fronte vero e proprio, previsto nel tardo pomeriggio, la situazione si manterrà molto dinamica, con temporali localmente anche forti, ma meno stazionari di quanto già successo nella mattinata. “Il passaggio del fronte, che transiterà lentamente da ponente verso levante interessando tutta la regione con precipitazioni diffuse (a differenza di quanto accaduto finora, che è stato più localizzato), aumenterà il potenziale dei fenomeni precipitativi e convettivi, accompagnati da forti raffiche di vento”. Bisognerà prestare la massima attenzione e seguire l’evoluzione dei fenomeni, anche attraverso gli strumenti che Arpal mette a disposizione di tutti (https://omirl.regione.liguria.it), i messaggi di monitoraggio e gli altri aggiornamenti.

Più informazioni