La Sampdoria butta al vento i tre punti: è 3-3 contro l'Udinese - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sei gol

La Sampdoria butta al vento i tre punti: è 3-3 contro l’Udinese

I blucerchiati concedono troppo in difesa. Si sblocca Quagliarella.

quagliarella, attaccante, sampdoria

Sampdoria: Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Silva, Damsgaard; Caputo, Quagliarella. All. D’Aversa

Udinese: Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir; Stryger Larsen, Pereyra, Walace, Makengo, Udogie; Beto, Deulofeu. All. Gotti

Non basta un gran gol di Candreva, la Sampdoria fa 3-3 contro l’Udinese e trova il primo punto casalingo in campionato: un punto che serve a muovere la classifica ma non cancella i tanti errori in fase difensiva. D’Aversa ripropone gli undici schierati fino alla gara contro il Napoli con il ritorno di Silva in mezzo al campo, Augello a sinistra e Damsgaard a centrocampo.

La prima azione è all’8 con il palo fortunoso colpito da Yoshida dopo una conclusione di Deulofeu. Passano due minuti e Udogie impegna Audero bravo a respingere. Al 15’ arriva il vantaggio friulano con Pereyra che di spiatto sfrutta un’incertezza di Audero. Il gol scuote la Sampdoria che al 24’ trova l’1-1 con l’autorete di Larsen dopo il legno colpito da Candreva. Al 42’ Audero si supera su Samir ma poi capitola al 44’ quando Beto lo infila da due passi realizzando il 2-1 che chiude il primo tempo.

Nella ripresa al 47’ ingenuità di Wallace e rigore per la Samp: dal dischetto va Quagliarella che batte Silvestri per il suo primo gol in campionato. La gara regala poche emozioni fino al 70’ quando Candreva al 70’ trova un gran gol da fuori area che fa impazzire i presenti al Ferraris, è 3-2. Un vantaggio che però dura soltanto 12 minuti perché all’82 Forestieri tenuto in gioco da Quagliarella e Colley anticipa Yoshida e infila Audero per il 3-3. Nel finale Caputo prova a riportare i suoi in vantaggio ma viene chiuso bene dai difensori dell’Udinese. Finisce così al Ferraris, un punto che serve a muovere la classifica ma sono troppi i gol presi dai blucerchiati fin qui, soltanto a Empoli la porta è rimasta inviolata. Dopo la sosta c’è la trasferta in terra sarda contro il Cagliari allenato da Walter Mazzarri.

Più informazioni