Recco: grosso cinghiale intrappolato, una mattina per liberarlo - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Disavventure

Recco: grosso cinghiale intrappolato, una mattina per liberarlo

Un cinghiale di grosse proporzioni con una zampa incastrata in una ruspa e incapace di liberarsi. Impossibile liberarlo evitando sue furiose reazioni. Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo ha impedito anche di sopprimerlo sul posto. Difficile ricerca di un sedativo.

Un grosso cinghiale è rimasto incastrato con una zampa, a Recco, in una ruspa posteggiata nella rampa che da via Trieste permette di accedere all’alveo del torrente. L’animale era ovviamente molto nervoso. E’ arrivata la polizia regionale addetta alla fauna selvatica che ha ritenuto pericoloso liberare il cinghiale perché la sua reazione sarebbe stata incontrollabile. Il sindaco Carlo Gandolfo, presente, si è opposto però alla soppressione in loco. Ha chiesto e ottenuto che il cinghiale fosse narcotizzato, liberato, portato via.

Non c’era però il narcotico adatto. Questo è stato recuperato a Genova da un veterinario; ma in quantità insufficiente a sedare un animale di quel peso. Così è stata effettuata una seconda trasferta a Genova per reperire la quantità di sedativo mancante. Il tutto seguito da un numero notevole di persone che volevano vedere il cinghiale intrappolato.

Alla fine gli agenti della Regionale sono riusciti a liberare l’animale ormai intontito, caricarlo su un veicolo e portarlo altrove.

 

 

Più informazioni