Sori: il 15 ottobre inizia la settima stagione teatrale - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Teatro

Sori: il 15 ottobre inizia la settima stagione teatrale

Con la direzione artistica di Sergio Maifredi

Dall’ufficio stampa di Teatro Pubblico Ligure

Soriteaatro 2021/2022 – VIIª stagione

Direzione artistica Sergio Maifredi

Ci sono barche leggere che a vela coprono le rotte dei transatlantici. Così è Soriteatro, che anche quest’anno ospita artisti abituati a platee ben più ampie di quella del Teatro Comunale di Sori, in provincia di Genova, con i suoi duecento posti. Il coraggio fuori misura di Sergio Maifredi, fondatore di Teatro Pubblico Ligure che produce la Stagione 2021/22, la settima consecutiva, è sostenuto dalla particolare situazione che si è creata a Sori, dove il pubblico ha creato una vera e propria comunità che prima dell’esperienza a teatro, probabilmente esisteva lo stesso ma non aveva consapevolezza di sé, non si riconosceva. Il teatro è il luogo dove le persone si sono incontrate non solo per gli spettacoli, in qualche caso diventandone protagonisti, ma anche grazie alle letture nel foyer o facendone il punto di partenza per i viaggi in Europa alla scoperta dei migliori spettacoli, in Liguria sulle tracce del patrimonio artistico raccontato dai più riconosciuti esperti. “Le storie dice Stevenson sono “luci nel buio”. Le storie – dichiara Sergio Maifredi, direttore artistico di Teatro Pubblico Ligure e Soriteatro – sono state il collante della comunità di Sori per superare i tempi duri. Per questo abbiamo voluto creare una stagione, ora che si riparte, fatta di grandi storie: storie di capitani e di cavalieri, di coraggio e di etica. Abbiamo voluto riunire i grandi nomi della scena italiana che sono con noi da tempo e grandi artisti, in primis Alessio Boni, con cui stiamo costruendo nuovi progetti. Una stagione con una prospettiva che guarda lontano, per premiare i cittadini che hanno creduto in noi, un sindaco ed un’amministrazione che ci sono stati vicini anche nei momenti più difficili. Sori Teatro è restata sempre unita, sempre comunità”.

A salire a bordo di Soriteatro 2021/22, con Maifredi al timone, sono Eugenio Barba, Alessio Boni, Paolo Rossi, Moni Ovadia, Amanda Sandrelli, Giuseppe Cederna, Tullio Solenghi, Maddalena Crippa, fra gli altri. Dal 15 ottobre 2021 al maggio 2022 sono in programma tredici spettacoli, la terza edizione del convegno “Il mio teatro è una città”, due percorsi di Soriviaggia, i quattro appuntamenti de “La teatralità dell’arte”, progetto di Maifredi e Massimo Minella, oltre alla novità dei “Giovedì giallo” in cui sarà lo scrittore Bruno Morchio a raccontare cinque romanzi gialli da Edgar Allan Poe a oggi, in altrettanti incontri nel foyer del teatro. A fare da filo conduttore, a proposito di coraggio e di sfide all’impossibile, sono “I capitani e i cavalieri”, perché la Stagione ospita gli spettacoli di due fra i più recenti progetti di Teatro Pubblico Ligure: “Capitani coraggiosi”, dedicato alla letteratura di mare e agli uomini che hanno saputo affrontare le situazioni più complesse e pericolose, e “Le donne, i cavallier, l’arme e gli amori” ovvero “Il Canto del Rinascimento italiano”, dedicato ai capolavori della letteratura italiana tra Quattrocento e Cinquecento, l’epoca della rinascita.  La Stagione è prodotta da Teatro Pubblico Ligure con il sostegno di Comune di Sori in collaborazione con la Pro Loco di Sori e Regione Liguria. Si ringraziano la Pro Loco di Recco e la Pro Loco del Golfo Paradiso per la collaborazione nella promozione.

La stagione comincia con un viaggio, per lasciarci alle spalle il brutto periodo troppo stanziale. “Soriviaggia” una delle iniziative che hanno contribuito a creare coesione fra gli spettatori di Sori, alla scoperta del migliore teatro europeo. Venerdì 15 ottobre si riparte in cammino verso il Piccolo Teatro di Milano, dov’è in scena “Edificio 3. Storia di un intento assurdo” scritto e diretto dall’argentino Claudio Tolcachir, con Rosario Lisma, Stella Piccioni, Valentina Picello, tra gli altri. Racconta la storia di tre colleghi, al lavoro nella vecchia sede di una grande azienda pubblica, un edificio apparentemente abbandonato dove si incrociano le loro vite. Il secondo viaggio, in una data nel mese di aprile 2022 sarà alla scoperta del “Teatro come rappresentazione della città”, un percorso guidato dall’architetto Stefano Fera dal Teatro Olimpico di Vicenza al Teatro Farnese di Parma, passando per La città ideale di Sabbioneta, tre capolavori arrivati miracolosamente intatti fino a noi, che costituiscono una sorta di “Santissima Trinità” nella storia del teatro occidentale.

Tra gli ospiti più attesi della Stagione c’è Alessio Boni, che insieme a Marcello Prayer giovedì 9 dicembre sarà interprete del “Canto degli esclusi”, concertato a due voci per Alda Merini, un viaggio nei versi di un poeta che ha descritto l’eccezionale lucidità che proviene da una dimensione così anomala da essere definita follia. Dalla Stagione 2020/21 viene recuperato “Il contrabbasso” di Patrick Süskind con Andrea Nicolini diretto da Luca Giberti, in scena giovedì 3 febbraio. Un monologo struggente, arguto, esilarante di un musicista curioso e istrionico. La commedia musicale di uno degli autori più bizzarri e geniali della letteratura novecentesca. Giovedì 10 marzo 2022 Paolo Rossi racconterà tutta l’Odissea in sessanta minuiti nello spettacolo “Stand up Omero”, che unisce l’immediatezza della tradizione cabarettistica a un testo senza tempo, un prova d’attore in cui ancora una volta si rivela il talento di un attore mai domato. Inoltre, giovedì 17 marzo 2022, Renato Tortarolo sarà il protagonista di “Bob Dylan, l’oceano ribelle”, ritratto del grande poeta rock, vincitore del Premio Nobel per la Letteratura, cantore di infiniti viaggi per mare.

Giovedì 28 ottobre sarà Amanda Sandrelli a portare sul palco di Sori uno dei progetto di maggiore successo di Teatro Pubblico Ligure, “Odissea un racconto mediterraneo”, in cui il poema omerico esce dalla pagine dei libri e torna alla forza viva della narrazione orale. L’attrice è la protagonista del Canto V, con la descrizione de La ninfa Calipso, ritratto forte e dolce di una donna che ama Odisseo, gli promette l’immortalità, ma lo lascia andare quando accetta la sua volontà di restare uomo mortale e continuare il viaggio.

Venerdì 29 ottobre Sori sarà in collegamento con il Brasile per rendere omaggio a uno dei grandi maestri del teatro contemporaneo, Eugenio Barba, nel giorno del suo 85° compleanno. Barba è un amico di Teatro Pubblico Ligure, di cui due anni fa ha accettato l’invito a incontrare il pubblico, in una serata di cui è impossibile dimenticare l’emozione. Barba sarà in diretta dal Brasile e il suo intervento sarà trasmesso sul canale YouTube di Teatro Pubblico Ligure, mentre Marco De Marinis (Università degli Studi di Bologna) parlerà di “Barba e l’invenzione dell’Antropologia Teatrale”.

I “Giovedì in giallo”, novità assoluta, iniziano giovedì 25 novembre nel foyer del teatro di Sori, e proseguono il 9 dicembre, il 10 febbraio, il 17 e 24 marzo. Cinque appuntamenti in cui lo scrittore Bruno Morchio, autore di un personaggio come l’investigatore Bacci Pagano, amato dai lettori di tutta Italia. “Il poliziesco e la letteratura” è un viaggio nella narrativa crime dagli esordi fino ai giorni nostri, attraverso l’esame di cinque romanzi: Edgar Allan Poe, Raymond Chandler, Georges Simenon, Giorgio Scerbanenco e Manuel Vazquez Montalban. Le caratteristiche strutturali del genere si trasformano fin quasi a estinguersi per rispecchiare i mutamenti della società e del pubblico; innovazioni formali della scrittura e recupero della funzione conoscitiva dell’operazione letteraria.

Sempre giovedì 25 novembre va in scena il primo dei tre spettacoli del progetto “Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori. Il Canto dei Rinascimento italiano”, ideato e diretto da Sergio Maifredi per Teatro Pubblico Ligure, che ha debuttato la scorsa estate alla 74ª Estate Fiesolana. Dal Cinquecento italiano arrivano storie di avventura, amore, follia, incantamenti, duelli, inseguimenti, fede e magia, perdite e ritrovamenti. Storie perfette per un tempo mutevole come il nostro. A raccontarle iniziano un attore e uno studioso, Tullio Solenghi e Corrado Bologna, insieme sul palco come in una singolare tenzone ad alto tasso di divertimento, perché alle prese con il vortice di storie che girano velocissime: l’Orlando furioso” di Ludovico Ariosto. Il secondo appuntamento è giovedì 10 febbraio con “Armida”, la maga guerriera della “Gerusalemme liberata” di Torquato Tasso, interpretata da Maddalena Crippa. Il poema di Tasso è proposto nella drammaturgia di un maestro come Peter Stein, e introdotta da Corrado Bologna. Infine, giovedì 31 marzo, Mario Incudine e Antonio Vasta, con la partecipazione di Moni Ovadia, chiudono il ciclo con la cavalcata tra parole e musica di “Baiardo e Brigliadoro”, ovvero “Cavalli e cavalieri dall’Opra dei Pupi”. Nel loro spettacolo le gesta dei paladini di Francia sono raccontate attraverso lo sguardo dei destrieri, anch’essi in prima linea insieme agli eroi che portano in groppa e di cui dividono il destino: Baiardo è il cavallo di Rinaldo, Brigliadoro quello di Orlando. Tutti gli spettacoli sono ideati e diretti da Sergio Maifredi.

Un altro filo rosso di Soriteatro 2021/22 è “Capitani coraggiosi”, progetto ideato e diretto da Sergio Maifredi dedicato alla letteratura di mare e agli uomini che hanno affrontato con coraggio le imprese più difficili. Il primo appuntamento è giovedì 16 dicembre con David Riondino e Maurizio Fiorilla protagonista di “Per l’alto mare aperto. La geografia dell’Ulisse di Dante”. L’artista toscano e il filologo, docente all’Università Roma Tre, conducono gli spettatori dal Circeo al superamento delle colonne d’Ercole, tra i versi di Dante, Pascoli, Primo Levi, Borges, in un itinerario divertente e provocatorio. Giovedì 20 gennaio sarà Giuseppe Cederna il capitano coraggioso in navigazione verso “Le isole del tesoro”, uno spettacolo ispirato al popolare romanzo d’avventura di Robert Louis Stevenson, “L’isola del tesoro”. Le isole in questo caso sono due, perché se una è uscita dalle pagine di un libro, l’altra è quella frequentata realmente da Cederna, una sponda greca a cui si rivolge ogni volta che può, per ritrovare il ritmo naturale del respiro. Giovedì 17 febbraio saliremo sulla tolda con il capitano Achab, accompagnati dall’energia di Corrado d’Elia, protagonista di “Moby Dick” da Melville. La balena bianca è il simbolo della voglia di conoscere e dell’impossibilità di vincere il mistero profondo della natura. Infine, giovedì 24 marzo, incontriamo “Robinson Crusoe”, il capitano di cui narrano Andrea Nicolini e Alberto Giusta, dall’omonimo romanzo di Daniel Defoe. Nel naufrago Robinson risiede l’incrollabile speranza di chi lancia un messaggio in bottiglia e guarda al futuro padroneggiando il presente con straordinarie capacità di adattamento.

Inoltre, giovedì 24 febbraio tornerà a parlare di teatro e cittadinanza con “Il mio teatro è una città”, terza edizione convegno annuale ideato e diretto da Sergio Maifredi per chiamare a raccolta i teatri che mettono al centro della propria attività l’audience engagement e lavorano per costruire una comunità intorno al teatro. Confermato anche il progetto di Sergio Maifredi e Massimo Minella “Teatralità dell’arte”, con gli appuntamenti mancati l’anno scorso a causa della pandemia, riprogrammati da gennaio a maggio 2022. Sono: “In viaggio nell’archeologia industriale. L’Hennebique fra porto e città” con Giovanna Rosso del Brenna (Università di Genova) e Jacopo Baccani (architetto e fotografo), “La Fondazione Ansaldo” con il direttore Lorenzo Fiori, “Sulle tracce di Lucio Fontana” con Paola Valenti (Università di Genova), e “Falsi d’autore” con Leo Lecci (Università di Genova).

INFORMAZIONI E BIGLIETTI

Il Teatro Comunale di Sori è in via Combattenti Alleati 4 (0185 700681). Informazione e biglietti alla Pro Loco di Sori (0185 700681), alla Pro Loco di Recco (0185 722440), alla Pro Loco di Bogliasco (010 3470429), alla Pro Loco di Camogli (0185 771066), on line su Happyticket e su www.genovateatro.it

Per iscriversi alla Newsletter gratuita: https://www.teatropubblicoligure.it/iscrizione-nl.html

Per ricevere le informazioni via whatsapp scrivere a Messenger su https://www.facebook.com/teatropubblicoligure

Il prezzo del biglietto singolo, su libera scelta dello spettatore, è 15 euro intero, 13 euro ridotto. Abbonamenti in vendita dal 30 settembre: 100 euro per 11 spettacoli. Fuori abbonamento “Il canto degli esclusi” con Alessio Boni e Marcello Prayer: 25 euro per i non abbonati, 20 euro per gli abbonati. Per “Teatralità dell’Arte” e “Giovedì giallo”: 10 euro per i non abbonati, gratuito per gli abbonati. Viaggio al Piccolo Teatro di Milano del 15 ottobre: biglietto dello spettacolo 18 euro; biglietto bus a/r da Sori 20 euro per gli abbonati, 35 euro per i non abbonati; posti limitati. Informazioni e aggiornamenti su www.soriteatro.it e www.teatropubblicoligure.it.

Manifesto Sori Teatro

Schede Sori

 

 

Più informazioni