Parco Portofino: "Tutela biodiversità e sviluppo sostenibile" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Ambiente

Parco Portofino: “Tutela biodiversità e sviluppo sostenibile”

Parco Portofino

Da Stefano Chiesa

Proposta : prima di tutto unificare Area Marina protetta e Parco di Portofino per poi procedere all’iter per Riserva della Biosfera – soluzione migliore per evitare eventualmente il nazionale che tanto fa dibattere sul territorio. Il parco naturale regionale di Portofino come riserva della biosfera.

Considerazioni preliminari

Nel 1971 l’UNESCO ha dato inizio al Programma scientifico intergovernativo Man and the Biosphere (MAB), il quale ha come scopo la promozione, su base scientifica, di un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente attraverso la tutela della
biodiversità e le buone pratiche dello Sviluppo Sostenibile. Quindi tale Programma considera sia la protezione degli ecosistemi naturali, che uno sviluppo economico in comunione con la natura che sia adeguato non solo da un punto di vista sociale e culturale, ma anche di sostenibilità ambientale: perché avvenga ciò, è fondamentale l’uso e la condivisione razionale e sostenibile delle risorse naturali, per il benessere non solo dell’ambiente stesso, ma anche dell’uomo e delle sue generazioni future.
Per lo Sviluppo Sostenibile, viene inoltre considerato particolarmente importante il rafforzamento dell’educazione ambientale.
Per l’ottenimento di questi scopi, il Programma MAB comprende al suo interno l’istituzione delle cosiddette Riserve delle Biosfera, ovvero ecosistemi terrestri, marini/costieri o una combinazione degli stessi nei quali vengono promosse attività di cooperazione scientifica, ricerca interdisciplinare e sostenibilità ambientale nel pieno coinvolgimento delle comunità locali: essi rappresentano quindi gli esempi migliori a cui fare riferimento nell'ottica dello sviluppo sostenibile e dell’interazione tra sistema sociale e sistema ecologico.
In particolare è importante sottolineare che le Riserve della Biosfera sono caratterizzate dalle seguenti tre funzioni, che riassumono quanto descritto fino ad adesso:
1. Conservazione delle risorse genetiche, delle specie, degli ecosistemi, dei
paesaggi;
2. Sviluppo socio-economico sostenibile;
3. Supporto logistico per incoraggiare e sostenere le attività di ricerca, di
sorveglianza, di formazione e di educazione ambientale.

Nel corso del tempo si è venuta a creare una Network mondiale di 714 Riserve
delle Biosfera in 129 Paesi, delle quali 19 si trovano in Italia: fondamentale per il loro
sviluppo e mantenimento è lo scambio di informazioni tra una Riserva e l’altra.

Il parco naturale regionale di Portofino
Il Parco Naturale Regionale di Portofino presenta molte caratteristiche per le quali potrebbe già essere idoneo a diventare la ventesima Riserva della Biosfera italiana, andando quindi ad aumentare il prestigio ambientale e economico non solo della Liguria, ma dell’Italia nel complesso: questo perché il Parco è già caratterizzato
non solo da una naturalità elevata, favorite dalle attività di monitoraggio, gestione e conservazione degli ecosistemi che la costituiscono (in particolare quelli marini), ma anche da attività di ricerca, di sorveglianza, di formazione e di educazione ambientale, tutti elementi necessari per poter diventare una Riserva della Biosfera e continuare a mantenere tale titolo. Per quanto riguarda l’altra funzione fondamentale di una Riserva, ovvero lo sviluppo socio-economico sostenibile, il Parco di Portofino presenta già diversi elementi che rispettano questo aspetto, ma in alcuni
frangenti potrebbe essere migliorabile e ciò potrebbe rappresentare uno dei primi obiettivi per riuscire a ottenere e mantenere il titolo di Riserva.

Di seguito osserviamo, in generale, quali potrebbero essere alcuni vantaggi  che potrebbe portare la classificazione a Riserva della Biosfera del Parco
di Portofino:

Vantaggi.

Le Riserve della Biosfera rappresentano l’unica categoria di aree protette che, a livello globale, seguono i principi e le regole stabiliti da un organo intergovernativo, ovvero il Consiglio di Coordinamento Internazionale del
MAB (Man and Biosphere Program), anche se comunque rimangono al di sotto della giurisdizione nazionale. Ciò favorisce il mantenimento della stessa area protetta

L’inserimento in una Network mondiale di Riserve della Biosfera implica
scambio di informazioni e cooperazione fra le diverse Riserve, a livello di
esperienze di gestione, ricerca, sperimentazione, monitoraggio, educazione
ambientale e formazione.

Il Parco di Portofino rappresenterebbe inoltre la ventesima Riserva della Biosferain Italia

Stefano Chiesa 
già Consigliere di Ente Parco Portofino
già Consigliere della Comunità del Parco