Reazione tardiva della Samp, la Juventus vince 3-2 - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Altro ko

Reazione tardiva della Samp, la Juventus vince 3-2

Non bastano i gol di Yoshida e Candreva, i blucerchiati alla seconda sconfitta consecutiva.

juventus, stadium

Juventus: Perin; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Chiesa, Locatelli, Bentancur, Bernardeschi; Dybala, Morata. All. Allegri

Sampdoria: Audero; Depaoli Yoshida, Colley, Murru; Depaoli, Thorsby, Ekdal, Candreva; Caputo, Quagliarella. All. D’Aversa.

Non bastano Yoshida e Candreva, la Sampdoria complice alcuni errori difensivi perde 3-2 contro la Juventus. D’Aversa cambia tre uomini rispetto alla sconfitta in casa contro il Napoli: Murru al posto di Augello, Ekdal di Silva e infine Candreva al posto di Damsgaard con Depaoli inserito sulla destra di centrocampo.
Inizia il primo tempo e la Sampdoria è pericolosa con Ekdal ma il suo colpo di testa termina alto. La Juventus prende campo e al 10’ trova il vantaggio: Dybala al volo di sinistro infila Audero all’angolino. Lo stesso attaccante al 12’ serve Chiesa che spreca il 2-0 mandando fuori. L’autore del gol poi deve uscire per un problema muscolare e al suo posto entra Kulusevki. La Sampdoria traballa in difesa ma Audero dice no in due occasioni a Morata. La formazione allenata da D’Aversa non riesce a reagire e al 29’ Kulusevki di testa manda a lato. La pressione dei padroni di casa si concretizza al 42’: Chiesa calcia, Murru colpisce di braccio e l’arbitro concede il rigore. Dal dischetto va Bonucci che spiazza Audero. Al 44’ per Yoshida accorcia le distanze di testa su cross di Candreva. Finisce qui il primo tempo.

Nella ripresa è ancora la Juventus a fare la gara: al 57’ ecco il tris con Locatelli bravo a infilare Audero dopo una dormita di Colley e Thirsby che non riescono a spazzare l’area di rigore e permettono a Kulusevki il cross vincente. D’Aversa le prova tutte puntando pima su Silva, Damsgaard e Augello al posto di Ekdal, Depaoli e Murru ma i bianconeri controllano senza problemi. Prima della mezz’ora spazio pure a Torregrossa al posto di Caputo ma è ancora la Juventus vicina al 4-1 con Bentancur trovando per l’ennesima volta Audero attento. All’81’ Morata manda di poco a lato. La Sampdoria, dopo un secondo tempo difficile, trova il 3-2 con Candreva bravo di mancino su assist di Damsgaard a battere Perin. Poi più nulla fino al 94’ quando l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Domenica per la Sampdoria inizia un mini campionato, al Ferraris arriva l’Udinese.