Santo Stefano D'Aveto: "Bene la riapertura degli impianti sciistici" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Nuove misure

Santo Stefano D’Aveto: “Bene la riapertura degli impianti sciistici”

Servirà il green pass e per le seggiovie chiuse, le funivie e le cabinovie, la capienza sarà ridotta all'80 per cento.

Santo Stefano d'Aveto immersa nella neve

Dall’ufficio stampa di Domenico Cianci

Nei prossimi mesi, dopo un anno e mezzo di stop, riapriranno gli impianti sciistici. Servirà il green pass e per le seggiovie chiuse, le funivie e le cabinovie, la capienza sarà ridotta all’80 per cento.

“Una decisione che finalmente farà tornare a vivere anche in inverno gli operatori turistici ed economici di Santo Stefano d’Aveto, località che ha subito più di tutte le restrizioni imposte dalla pandemia – commenta Domenico Cianci, consigliere regionale di Cambiamo! -. La Regione nelle scorse settimane si è impegnata concretamente con il bando che prevede contributi per le aziende, il passo successivo adesso deve essere l’accelerazione sul potenziamento della parte sciistica: serve l’impianto di innevamento programmato che garantisca in tutti i mesi freddi la possibilità di sciare senza dipendere dalle condizioni metereologiche. Sarebbe un incredibile volano turistico e sportivo non solo per la val d’Aveto ma per l’intera Liguria che andrebbe così ad offrire un’opportunità unica ai suoi abitanti e a quelli delle regioni confinanti. Con il sindaco Giuseppe Tassi e la sua squadra c’è un dialogo aperto e propositivo che mi auguro possa sfociare nel finanziamento regionale di questo intervento. Intervento – conclude Cianci – che va pensato nell’ottica di un’offerta integrata e strategica coinvolgendo l’Emilia Romagna e il Comune di Bedonia per il ripristino anche dell’impianto di risalita sul versante di loro competenza”.