Criscito non basta, il Genoa cade in casa contro la Fiorentina: finisce 2-1 - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sabato amaro

Criscito non basta, il Genoa cade in casa contro la Fiorentina: finisce 2-1

Il capitano segna al 98' su calcio di rigore. Decidono i gol di Saponara (ex) e Bonaventura.

criscito, genoa, difensore

Genoa: Sirigu; Cambiaso, Vanheusden, Maksimovic, Criscito; Melegoni, Rovella, Badelj, A. Touré, Fares; Destro. All: Ballardini.

Fiorentina: Dragowski; Odriozola, Martinez Quarta, Igor, Biraghi; Bonaventura, Pulgar, Castrovilli; Callejon, Vlahovic, Gonzalez. All. Italiano

Non basta il rigore di Criscito al 98’ ad evitare il secondo ko in casa del campionato: la Fiorentina vince 2-1 con i gol realizzati al 61’ dall’ex Riccardo Saponara e all’89’ da Bonaventura. Per i rossoblu una gara sottotono rispetto alla sfida di Cagliari con le punte quasi mai pericolose dalle parti di Dragowski.
Ballardini si affida a un 4-5-1 con Destro unica punta supportato a centrocampo da Melegoni, Rovella, Badelj, Tourè e Fares. In difesa, davanti a Sirigu, spazio per Cambiaso, Vanheusden, Maksimovic e Criscito.

Un primo tempo molto tattico con poche occasioni da gol e qualche giallo di troppo estratto dall’arbitro all’indirizzo di Tourè, Criscito e Vanheudsen. Gli unici pericoli verso la porta di Sirigu sono di Biraghi e Bonaventura ma il portiere rossoblu spedisce in corner.

Nella ripresa Ballardini attinge dalla panchina: fuori Melegoni, Destri, Cambiaso e al loro posto entrano Hernani, Pandev e Biraschi. Al primo tiro del secondo tempo la Fiorentina trova il gol: è il 61’ Saponara, subentrato a un acciaccato Gonzalez, punta l’area e di destro infila Sirigu sul secondo palo. Il Genoa sembra patire il colpo e il mister romagnolo sfrutta le ultime due sostituzioni per rimettere la partita in parità: ecco Kallon e Behrami, fuori Fares e Melegoni. Ma sono ancora gli ospiti pericolosi e stavolta Sirigu deve sventare il 2-0 salvando su Duncan, entrato nel primo tempo al posto dell’infortunato Castrovilli. All’89’ però c’è il raddoppio con Bonaventura che riceve da Saponara: il centrocampista controlla e in diagonale infila l’estremo rossoblu. Nel recupero il Genoa trova il gol su rigore con Criscito per un fallo di Igor su Badelj. Finisce qui, per i rossoblu un brutto ko da riscattare martedì, alle 18.30 in casa del Bologna.