Chiavari: “230 e non sentirli”, giovani scrittori alla Società Economica - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Libri

Chiavari: “230 e non sentirli”, giovani scrittori alla Società Economica

Per i 230 anni di fondazione della Società Economica c'è anche una nuova proposta letteraria

biblioteca, società economica, chiavari

Dall’ufficio stampa della Società Economica

All’interno del contenitore “230 e non sentirli” per i 230 anni di fondazione della Società Economica c’è anche una nuova proposta letteraria, frizzante e inedita, che sarà curata dall’associazione di cultura politica Il Bandolo. Si tratta di “Bandololibri Young” che intende proporre e promuovere giovani autori, riconosciuti da case editrici di livello nazionale, che hanno pubblicato un romanzo di esordio.

Così spiega Pina Rando per Il Bandolo: “L’evento ha l’obiettivo di promuovere e presentare giovani talenti, scrittori i cui libri sono stati pubblicati da case editrici nazionali, naturalmente si parlerà anche dell’ultimo loro libro che, per qualcuno, è anche il primo.

Saranno intervistati da Danilo Di Termini, che per molti anni ha lavorato al Teatro dell’Archivolto come Ufficio Stampa e ha negli anni intervistato, nei vari eventi, famosi scrittori. Oggi lavora con la Rai/Radio. Alcuni brani verranno letti in presenza da Giorgio Scaramuzzino, attore, autore e regista “archivoltino” e in remoto da Angela Finocchiaro e Geppi Cucciari. Dacia Maraini ci farà l’onore di un saluto in remoto.  La speranza è che questo possa diventare un appuntamento annuale, anche perchè il Bandolo aveva nel cassetto da tempo questo progetto e aver avuto la possibilità di realizzarlo è stato molto gratificante”.

Ecco di seguito tutti gli appuntamenti che si svolgeranno nel “Giardino dei lettori R. M. Gozzi” nella sede della Società Economica:

– Venerdì 17 settembre, ore 17,30, saluto di Dacia Maraini in collegamento

conversazione di Danilo Di Termini con le due autrici: Martina Merletti, nata nel 1992 laureata in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha pubblicato per Einaudi “Ciò che nel silenzio non tace” (2021) suo primo romanzo; Valentina Ferrari, nata a Roma nel 1992. Dopo aver studiato Sociologia della Comunicazione alla Sapienza, si è diplomata alla Scuola Holden di Torino, ha pubblicato per Mondadori “L’arte di restare a galla” suo romanzo di esordio. Partecipazioni in remoto di Angela Finocchiaro e letture di Giorgio Scaramuzzino.

–  Sabato 18 settembre, ore 10, Conversazione di Danilo Di Termini con Valerio Callieri, nato a Roma nel 1980 si è laureato alla Sapienza, ha frequentato la Scuola Holden di Torino. Ha scritto e diretto il documentario “I nomi del padre”, il suo romanzo “Teorema dell’Incompletezza” ha vinto il Premio Calvino nel 2017. Ha pubblicato con Feltrinelli “E’ così che ci appartiene il mondo – Genova 2001, caserma di Bolzaneto”. Letture di Giorgio Scaramuzzino.

–  Domenica 19 settembre ore 17,30 Conversazioni di Danilo Di Termini con gli autori: Adil Bellafqit, nato nel 1991 a Sassuolo, ha conseguito la laurea magistrale in Filosofia a Parma. Con il suo romanzo d’esordio “Nel grande vuoto” si è aggiudicato la menzione speciale della giuria alla XXXIª edizione del Premio Calvino, arrivando secondo. Ha pubblicato con Mondadori “Niente a parte il sangue”. Chiara Deiana, è nata nel 1989. Laureata in Neuroscienze all’università di Trieste. “La stagione più crudele” è il suo romanzo di esordio pubblicato da Mondadori. Partecipazione in remoto di Geppi Cucciari, letture di Giorgio Scaramuzzino.