Casarza: "Proponiamo una scuola pubblica per l'infanzia" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Elezioni

Casarza: “Proponiamo una scuola pubblica per l’infanzia”

Germana Perego

Dall’ufficio stampa di Prospettiva Civica per Casarza

“A Casarza Ligure serve un cambio di passo sull’offerta scolastica.”- così Germana Perego, Candidata Sindaca a Casarza Ligure-“se si vuole un Comune dove tutti possano costruirsi futuro, è necessario che ci siano sempre più servizi e che chi ha dei figli non debba essere costretto ad andare fuori Comune.”

Per questo, uno dei progetti di prospettiva è rafforzare la rete dell’offerta formativa per i più piccoli, lavorando sin da subito – anche usando i fondi del Recovery Plan – perché si possa realizzare a Casarza una  nuova scuola dell’infanzia pubblica, in grado di dare risposta alle tante famiglie che vorrebbero vivere e far crescere e  studiare i propri figli a Casarza.

“Penso che i nuovi progetti debbano mirare a questo: a rendere sempre più visibile la nostra comunità, per i bambini, per le famiglie di ogni età, recuperando spazi, occasioni, servizi innovativi – penso balle finalità degli orti didattici, ad esempio.”- continua Perego.

La nuova scuola è una parte fondamentale di un progetto, per creare una Casarza a misura di bambino: la vita dei bambini non è solo la scuola, ma gli spazi pubblici, la viabilità in sicurezza, la socialità, spazi di aggregazione e di gioco. Perché una città a misura di bambino è una città che guarda al futuro.

Non dobbiamo dimenticarci, poi, di tutta quella parte di popolazione che richiede di essere ascoltata e capita. “Penso che siano stati i giovani e pagare più a caro prezzo questo periodo di pandemia, Casarza purtroppo non è da anni un comune per i giovani, ma sono certa che con una collaborazione attenta e continua questa tendenza possa essere invertita.”

Nel programma di Prospettiva Civica, infatti, sono stati individuati alcuni punti proprio per i giovani: Un consultorio che possa ricevere i nostri ragazzi, in modo che si sentano accolti, con professionisti del settore pronti ad aiutarli con serietà, oltre che un centro di ascolto psicologico, ancora più necessario dopo questi 18 mesi di pandemia. Casarza, potrebbe diventare il centro sportivo della Val Petronio, passando attraverso la costruzione di un Palazzetto dello Sport, rafforzando in contemporanea le attività già presenti e organizzando in rete un vero e proprio piano di eventi sportivi annuali. Un Piano culturale, con manifestazioni ed eventi che favorisca la creatività di associazioni e privati, dando la possibilità di esprimersi liberamente, a chiunque voglia farlo.

 

Più informazioni