Moconesi, Tari 2021: ecco cosa è cambiato - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Raccolta rifiuti

Moconesi, Tari 2021: ecco cosa è cambiato

Il sindaco Dondero: "L'Amministrazione per calmierare questo aumento ha destinato risorse finanziarie derivanti dai ristori statali per l'emergenza Covid".

raccolta rifiuti

Da Giovanni Dondero sindaco di Moconesi su Facebook

Per disposizioni e regolamenti sovracomunali, il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti dal febbraio 2021 é passato da una gestione comunale a una gestione comprensoriale, nel nostro caso, per 13 Comuni (Cogorno capofila e poi Bargagli, Carasco, Cicagna, Coreglia Ligure, Favale di Malvaro, Leivi, Lorsica, Lumarzo, Moconesi, Neirone, Orero, San Colombano Certenoli e Tribogna) con gara vinta da un nuovo gestore (raggruppamento di Imprese formato da Aprica del gruppo A2A e Cuneo Luigi).

Questo nuovo affidamento ha determinato inevitabilmente nuove tariffe (nel nostro caso, purtroppo con aumenti anche significativi). L’Amministrazione proprio per calmierare questo aumento ha destinato risorse finanziarie (compatibili in materia) derivanti dai ristori statali per l’emergenza Covid, per mitigare questo aumento.

Nella rata di saldo (scadenza dicembre 2021) le attività produttive beneficieranno di un ulteriore sconto (potendo attingere a ulteriori risorse finanziarie compatibili in materia).

Sarà nostra cura mettere in campo tutte le iniziative possibili per contenere questi costi in un settore come quello dei rifiuti complesso e fortemente condizionato da molti cambiamenti che potrebbero (secondo la normativa vigente) vedere, a breve termine, un ulteriore cambiamento del soggetto gestore (affidamento in house o nuova gara europea) con sempre minore potere contrattuale e decisionale da parte dei singoli Enti Locali.