Camogli: la Divina Commedia illustrata da Amos Nattini al Cenobio dei Dogi - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La divina commedia

Camogli: la Divina Commedia illustrata da Amos Nattini al Cenobio dei Dogi

Tre volumi, ognuno del peso di 27 chili, in esposizione nella cappella del Cenobio dei Dogi. Rappresentano l'Inferno, il Purgatorio e il Paradiso con immagini di Amos Nattini realizzate nel decennio 1931-1941

Nella piccola chiesa sconsacrata del Cenobio dei Dogi di Camogli fino a lunedì è possibile visitare una piccola ma significativa mostra da titolo “La Divina Commedia di Dante Alighieri”. In esposizione, provenienti da una collezione privata, tre grandi volumi restaurati (Inferno, Purgatorio, Paradiso), composti da 100 tavole in formato 81×65 centimetri per un peso di 27 chili ciascuno.

A parlarne con passione e competenza Roberto Parodi, di Monferrato Digitale. Racconta dell’autore, l’illustratore Amos Nattini, pittore e poeta nato a Genova nel 1892, che lavorò all’opera per vent’anni. L’Inferno uscì nel 1931; il Purgatorio nel 1936 ed il Paradiso nel 1941.

L’artista curò ogni minimo dettaglio: la carta di puro straccio proveniente da Fabriano, le legature rinforzate, l’ideazione dei caratteri. E per facilitare l’apertura dei volumi fece ideare degli appositi leggii da Giò Ponti, realizzati dall’ebanista Eugenio Quarti.

Aperto un volume, oltre alla bellezza delle tavole e all’interessante spiegazione sulla tecnica del colore, lunga ed impegnativa, colpisce un particolare. La scritta “L’Autore, avendo adempiuto le formalità di legge, riserva a sé tutti i diritti di riproduzione delle “Imagini” e dei caratteri per tutti i Paesi. compresa la Svezia. la Norvegia e l’Olanda. Copyright By Amos Nattini 1923.

Orario di apertura 10-12/15-19. Ingresso libero.