Portofino: il parco nazionale si farà, con alcune deroghe - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sanità e ambiente

Portofino: il parco nazionale si farà, con alcune deroghe

Parco Portofino, verso l'acordo

Quando è nata l’Area marina protetta di Portofino si è arrivati a un compromesso: la sola Cala dell’oro vincolata a riserva integrale e poi i “corridoi” per raggiungere Punta Chiappa, San Fruttuoso, Portofimo, Paraggi. Dopo la riunione di oggi, appare chiaro che c’è la volontà comune di arrivare ad un accordo o compromesso.

I Comuni accettando vincoli su zone parziali del territorio; il ministro Roberto Cingolani  deciso a mantenere le norme comuni a tutti i parchi, ma a concedere deroghe. I Comuni le chiedono sul sorvolo del territorio da parte degli elicotteri; sulla realizzazione di opere pubbliche; su ristrutturazioni private; sull’abbattimento degli ungulati. E poi c’è il capitolo governance con un presidente espresso dal territorio, che conosca il territorio..

Anci col direttore Pier Luigi Vinai redigerà la proposta di Comuni e Regione che poi il ministero dovrà vagliare e approvare. E’ evidente che il lavoro non è né semplice né breve. I Comuni però devono cogliere al volo l’occasione offerta dall’attuale ministro.

Alla riunione svoltasi in Regione era presente da remoto il ministro Roberto Cingolani. A Genova il presidente della Regione Giovanni Toti, il presidente Anci Marco Bucci, i sindacioo degli undici comuni interessati ad eccezione di Rapallo rappresentato dal vicesindaco Pier Giorgop Brigati (il sindaco è a Roma) e per Chiavari Antonio Segalerba, presidente del Consglio comunale.

Più informazioni