Cogorno: domenica e martedì Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Fiera

Cogorno: domenica e martedì Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti

Una festa dalle radici antichissime ricordata in tutto il mondo che rese la basilica di San Salvatore meta di pellegrinaggio per centinaia di anni

Cogorno Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti

Dal Comune di Cogorno

Domenica 12 settembre 2021 – Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti, dal 1651…, 21ª riedizione.

Domenica il centro di San Salvatore ospiterà la 21ª riedizione di questa antica fiera fliscana legata alla Festa della Santissima Croce in cui il visitatore, oltre alla modernità delle merci varie esposte, rimarrà sicuramente affascinato dalle preziose lavorazioni artistiche e artigianali della Corte delle arti, dei mestieri e dei sapori antichi oltre alla premiazione del Concorso Miglior Uliveto 2021 e, per la prima volta, il conferimento delle targhe di merito per i 50 anni e oltre alle attività produttive del Comune.  Infine, potrà rivivere un altro frammento della storia dei Fieschi con la rievocazione storica dell’Annuncio della Grida alle ore 11.30. L’accesso alla fiera è consentito con il green pass. A seguire

Martedì  14 settembre – Esaltazione della Santa Croce:

· ore 17.45 “Le più antiche architetture cristiane nel Tigullio: il cammino della Chiesa nella  storia” a cura dell’Arch. Osvaldo Garbarino

· ore 19.00 Santa Messa in Basilica dei Fieschi celebrata Don Tommaso Mazza

· ore 20.45 Concerto “Dialogo tra legno e pietra – L’ebano del clarinetto incontra l’ardesia della Basilica” a cura del Quartetto Ebanum –  Basilica dei Fieschi.  Ingresso gratuito con Green Pass e prenotazione al n.0185-385733 dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00 oppure via mail a turismo@comune.cogorno.ge.it Nel rispetto delle norme anti-covid.

Qui di seguito un Estratto della storia della Festa e della Fiera

Nel IV secolo d.C., Elena, madre di Costantino, Imperatore Romano d’Oriente e d’Occidente, ritrova la S.S.Croce durante il pellegrinaggio in Terra Santa..

Nel 1252, Papa Innocenzo IV, donava alla Basilica papale dei Fieschi la reliquia della S.S.Croce contenuta nella sua croce pettorale e accordava un Gran Giubileo di “3” giorni per la Festa della Esaltazione, confermato dai successivi Pontefici fino al 1900. A questi giorni speciali di indulgenza, denominati “Festa dei Perdoni e Perdonetti”, fu abbinata una pubblica “Fiera” (omonima) di cui si hanno notizie certe attraverso una pubblica “grida” del 7 settembre 1651…

…Dal 2001, dopo quasi 70 anni di assenza, la Fiera è stata ripristinata dal Comune nel centro di S.Salvatore, ed è diventata nuovamente un appuntamento fisso di metà settembre insieme alla Corte delle arti, dei mestieri e dei sapori antichi.

Su iniziativa dell’Amministrazione, grazie ai Gruppi storici Sestieri di Lavagna, Gratie d’Amore e Armati, nella mattinata si tiene anche la rievocazione storica fliscana dell’annuncio della grida del 1600 del Capitano di Chiavari.

Manifesto fiera 2021