Chiavari: Michela Canepa vedova Di Capua è presidente dei revisori - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Nomine

Chiavari: Michela Canepa vedova Di Capua è presidente dei revisori

Michela Canepa vedova Di Capua è stata eletta presidente del Collegio dei revisori dei conti in Comune a Chiavari. Da parte dell'opposizione ha ottenuto il sì di Roberto Levaggi e l'astensione di Pasquale Cama; gli altri membri non erano in aula

Canepa eletta presidente Collegio revisori
La seduta

Alessandra Ferrara, come era trapelato fin dal pomeriggio, ha ritirato la propria candidatura quale presidente del Collegio dei revisori dei conti in Comune a Chiavari. E’ rimasta quindi un’unica candidatura, quella di Michela Canepa, la vedova del sindaco Marco Di Capua, mancato precocemente e improvvisamente. E’ stata votata con 11 sì ed una scheda bianca; presumibilmente quella di Pasquale Lino Cama (Pd) che aveva espresso un giudizio positivo sulla figura professionale della Canepa la cui candidatura gli aveva però fatto nascere un “conflitto personale”; Cama ha anche chiesto se il fatto che il fratello del presidente del Consiglio Antonio Segalerba lavori nello studio della dottoressa Canepa, possa costituire motivo di incompatibilità.

Dai banchi dell’opposizione, Robrerto Levaggi ha giustificato il suo sì alla Canepa sostenendo la necessità di completare il Collegio dei revisori al più presto in quanto entro settembre occorre approvare il bilancio consolidato e perché lui stesso, quando era sindaco, l’aveva proposta come revisore a Marina Chiavari, la partecipata del Comune che gestisce il porto pubblico. Sandro Garibaldi, presente ad inizio seduta per partecipare al minuto di silenzio in omaggio al sindaco scomparso, ha poi lasciato l’aula per un precedente importante impegno. Giovanni Giardini aveva è  uscito dall’aula senza spiegarne i motivi; Silvia Garibaldi e Daniela Colombo hanno lasciato l’aula dopo avere espresso i dubbi sulla candidatura di Canepa, non sotto il profilo professionale.

Gli altri due membri del Collegio dei revisori, primi estratti dalla Prefettura, sono i commercialisti Stefano Benedetti e  Mario Tassinari.

 

Più informazioni