Chiavari, Festival della Parola: Nada chiude l'ottava edizione - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
2 settembre

Chiavari, Festival della Parola: Nada chiude l’ottava edizione

I posti a sedere disponibili saranno assegnati liberamente in base all'ordine d'accesso consentito su presentazione del Green Pass al personale addetto.

Nada

Serata conclusiva per il Festival della Parola di Chiavari “Summer Edition”, il programma di appuntamenti gratuiti che quest’estate ha visto protagonisti Luciano Ligabue, Mario Tozzi, Lorenzo Baglioni, Massimo Popolizio, Fabrizio Bosso, Julian Mazzariello e Gian Antonio Stella.

A chiudere l’ottava edizione del Festival, giovedì 2 settembre alle 21.30 in Piazza Nostra Signora dell’Orto, sarà Nada, nome simbolo della musica italiana, da quella sanremese a quella legata alla scena indie rock, protagonista di una fiction su Rai1 nei mesi scorsi. L’incontro è a ingresso gratuito fino esaurimento posti e non è necessaria la prenotazione online. I posti a sedere disponibili saranno assegnati liberamente in base all’ordine d’accesso consentito su presentazione del Green Pass al personale addetto.

Nada Malanima, conosciuta da tutti semplicemente come Nada, dal suo esordio al Festival di Sanremo nel 1969 appena quindicenne con la canzone “Ma che freddo fa”, è tra le più importanti artiste del panorama musicale italiano. Cantante, scrittrice, cantautrice e attrice, con la sua musica è arrivata dappertutto: nel 2016 la sua canzone “Senza un perché” viene inserita nella quarta puntata della prima stagione di “The Young Pope”, serie tv diretta da Paolo Sorrentino; la risonanza mediatica della serie è tale da far entrare il brano nella classifica dei brani rock più venduti di iTunes. Nel 2019 si esibisce con Motta alla 69ª edizione del Festival di Sanremo nel brano “Dov’è l’Italia”, vincendo il premio per il miglior duetto. Lo stesso anno, è tra i finalisti del Premio Tenco nella categoria “miglior Album del 2019” e “Miglior canzone del 2019” con “È un momento difficile, tesoro”. Il 18 ottobre 2019 pubblica il libro “Materiale domestico 2019-1969”, edito da Atlantide, un’autobiografia in cui Nada ripercorre i suoi cinquant’anni di musica. Accanto al libro, esce anche un doppio cd e vinile, anticipato dal singolo “Come una roccia” nel quale sono contenuti ventiquattro provini, di cui quattro inediti registrati tra il 1988 e il 2019. Nada sarà protagonista dell’appuntamento finale della rassegna chiavarese con uno spettacolo di musica e parole, intervistata dal giornalista Enrico Deregibus.

In apertura, alle 21, sarà presentato il cortometraggio “Il Signore dei Verdi – 1887 il caso Gaeta” di Gioele Fazzeri, tratto da un racconto di Elio Esposito, lo scrittore chiavarese già ospite del Festival della Parola nel 2019. La proiezione del cortometraggio sarà nel programma eventi collaterali della 78a Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia e al prestigioso Capri Movie International Film Festival.