'Santa': appello al G20 "Salviamo gli alberi di corso Rainusso" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Ambiente

‘Santa’: appello al G20 “Salviamo gli alberi di corso Rainusso”

Corso Rainusso. In 1.500 hanno firmato una petizione contro il taglio degli alberi. Ora un appello alle donne del G20 per salvarli

viale Rainusso

Dal Comitato spontaneo “Iosonocorsorainusso”

Oggetto: G20 Santa Margherita Ligure: appello alle partecipanti al G20 per salvare gli alberi di
Santa Margherita Ligure


Orgogliosi di ospitare il G20 delle donne. Le donne saranno sempre più la parte fondante della
società. Per questo ci teniamo a portare a loro conoscenza che a Santa Margherita Ligure, la
cittadina ligure che le ospita e che conta meno di 9.000 abitanti, l’amministrazione comunale sta
per emanare un provvedimento che va contro le più elementari regole della sostenibilità; siamo
venuti a conoscenza infatti di un progetto che prevede l’abbattimento di molte decine di alberi in
Corso Rainusso, eliminando gran parte dell’alberatura storica di tigli e aranci per allargare la strada
e renderla così a veloce scorrimento al fine di facilitare il transito dei mezzi pesanti.

In ottemperanza con il quadro regolatorio europeo e la disciplina nazionale in materia, ed in
particolare con la legge nazionale n.10 del 14 gennaio 2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi
verdi urbani”, art. 7 Disposizioni per la tutela e la salvaguardia degli alberi monumentali, dei filari e
delle alberature di particolare pregio paesaggistico, naturalistico, monumentale, storico e
culturale, punto 4, che prevede che siano sottoposti a tutela “i filari e le alberature di particolare
pregio paesaggistico, monumentale, storico e culturale, ivi compresi quelli inseriti nei centri
urbani”, ci auguriamo che la sensibilità delle autorevoli ospiti riunite a Santa Margherita Ligure
da ogni parte del mondo possa esprimersi a favore della petizione che abbiamo proposto ai
cittadini e che in un solo giorno ha già raccolto oltre 1.500 firme digitali.