Diga Perfigli, Muzio: "Inutile in assenza di un accordo sulla Piana dell'Entella". - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Novità

Diga Perfigli, Muzio: “Inutile in assenza di un accordo sulla Piana dell’Entella”.

Il capogruppo di Forza Italia: "Serve una visione di prospettiva in cui ogni tassello abbia un significato all'interno di un mosaico più grande"

Claudio Muzio

Da Claudio Muzio Consigliere regionale Capogruppo di Forza Italia

“Io non credo che si possa realizzare un’opera come la diga Perfigli in assenza di una visione concordata e di più ampio respiro, che tenga conto globalmente della messa in sicurezza di tutta la Piana dell’Entella e del nodo della viabilità. Serve una visione di prospettiva in cui ogni tassello abbia un significato all’interno di un mosaico più grande e di un disegno complessivo sull’area. E ad oggi questo disegno non c’è, come confermato anche dalla lettera inviata sul tema dal presidente della Regione, Giovanni Toti”. E’ quanto ha dichiarato il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia, a margine dell’incontro che ha avuto luogo stamane in Comune a Lavagna sul tema della diga Perfigli.

“Non esistendo di fatto un accordo di programma a 360 gradi che si occupi della messa in sicurezza della piana dell’Entella – prosegue Muzio – è chiaro che il progetto della diga Perfigli a questo punto diventa avulso da tutto il resto della programmazione. Io credo che Regione Liguria possa farsi parte attiva per la convocazione di un tavolo che veda protagonisti i sindaci della Piana dell’Entella, la Regione stessa e la Città Metropolitana, al fine di addivenire ad una conferenza dei servizi che aiuti a maturare una visione complessiva e a valutare quali interventi siano realmente necessari. L’obiettivo non è fare qualcosa contro un’opera: cerchiamo di agire tutti per fare ciò che davvero serve”.

“Sulla seconda questione affrontata stamane, ossia l’avvio del procedimento da parte della Soprintendenza – spiega ancora il capogruppo di Forza Italia – diventa doveroso oltreché opportuno che Regione Liguria convochi al più presto la Commissione tecnica per l’espressione del parere sull’apposizione del vincolo paesistico sull’argine attualmente esistente, il cosiddetto ‘Segiun napoleonico’. La convocazione della Commissione è a mio avviso, come detto, un atto dovuto sul piano istituzionale, e in questo caso anche opportuno. In ossequio all’impegno assunto durante l’incontro su questo tema – conclude – ho avuto un’interlocuzione con l’assessore Marco Scajola, cui la Commissione dovrà inviare il proprio parere, e gli ho rappresentato la mia posizione”.