'Santa': Memo Remigi, il personaggio giusto per promuovere il Tigullio - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Spettacolo

‘Santa’: Memo Remigi, il personaggio giusto per promuovere il Tigullio

Memo Remigi, un successo lungo una vita che si è rinnovato con la partecipazione a due popolari programmi televisivi. E' in vacanza nella "sua" Santa Margherita in attesa dei prossimi impegni televisivi

La musica e la voce di Memo Remigi hanno accompagnato intere generazioni sui sentieri dell’innamoramento. Quando il suo successo sembrava sopirsi ecco la partecipazione a “Propaganda Live”, il venerdì in prima serata su La7; popolarità consolidata, rinnovata e ampliata poi con la sua presenza come graditissimo ospite fisso a “Oggi è un altro giorno” condotto da Serena Bortone su Rai 2.

Memo Remigi, 83 anni compiuti, è il simbolo dell’artista che nonostante l’anagrafe non invecchia, che sa rinnovarsi, divertirsi e divertire; il personaggio ideale per promuovere il Tigullio che vuole ringiovanire e presentarsi in una versione elegante, raffinata che all’ambiente unico vuole unire il piacere della cultura di cui si candida come capitale culturale 2024.

Il cantante, che ha una lunga, felice carriera da “Innamorarsi a Milano” fino a “ComoShapira” è in questi giorni a Santa Margherita da sempre suo rifugio durante le vacanze. Lo abbiamo incontrato.

Un po’ di vacanza dopo i successi televisivi? “Sono qui da ferragosto. Sette ore di viaggio in coda con l’aria condizionata. Poi sceso dall’auto un caldo terribile. Mi sono preso il raffreddore e un po’ di bronchite da cui cerco di guarire in fretta per poter assolvere ai miei impegni”.

Molte richieste? “Diverse. La prossima sarà una serata speciale alla Versiliana domenica 29 agosto. Fino ad allora resterò a Santa Margherita. Poi da Viareggio tornerò a Varese per fare i bagagli e ripartire per Roma dove, per nove mesi, sarò impregnato ancora a Rai 2 nella trasmissione condotta come lo scorso anno da Serena Bortone”.

Presentatrice preparata. “Molto brava. Si dedica totalmente alla sua professione e il successo è meritato. L’ho seguita durante una sua tournée e ho potuto constatare quanto sia stimata e apprezzata. Possiede anche due magnifici gatti”.

A proposito di amici a quattro zampe, lei ha perduto anche il suo inseparabile bassotto ‘Bacio’. “E’ una perdita che non sono ancora riuscito a elaborare. Quando andavo in trasferta ed era viva mia moglie lo teneva lei. L’anno scorso lo avevo portato con me anche a Roma. Inseparabili. Qui a Santa andavamo assieme a fare il bagno; lo portavo a passeggiare a Villa Durazzo. Soffro molto la sua mancanza”.

Lei ha tenuto diversi recital a Santa Margherita; le hanno chiesto di partecipare ad una serata per raccontare e cantare i sui successi di ieri e di oggi? “Per il momento no”.

Accetterebbe di promuovere un Tigullio che vuole apparire giovane e al passo coi tempi? “Non esiterei ad accettare”.

Nelle immagini il cantante in scena, a Rapallo col sindaco Carlo Bagnasco e in braccio l’amato bassotto e a Santa Margherita durante una vacanza natalizia