Lavagna: "Lavori sospesi, la Sovrintendenza mi ha ascoltato" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Piana dell'entella

Lavagna: “Lavori sospesi, la Sovrintendenza mi ha ascoltato”

Diga Perfigli, interviene la Soprintendenza che sospende fino al 9 settembre i lavori relativi alla demolizione del 'seggiun' diga napoleonica sulla sponda lavagnaese dell'Entella. Esulta il sindaco Gian Alberto Mangiante

encomio vigili
Gian Alberto Mangiante

Il “seggiun” è una protezione sulla sponda sinistra dell’Entella che risale all’epoca napoleonica; realizzata per mitigare il rischio idrogeologico. Un’opera, quindi, che testimonia anche le strategie dell’epoca che, per dire la verità, assolve ancor oggi il suo compito. La Soprintendenza ha ora sospeso fino al 9 settembre ogni lavoro sulla piana dell’Entella che possa distruggere, anche in parte, il “seggiun”, al cui posto dovrebbe ergersi la diga Perfigli.

Il sindaco di Lavagna Gian Alberto Mangiante commenta: “Sono soddisfatto della decisione temporanea per valutare se porre o meno un vincolo sul ‘seggiun’. Anche perché la decisione è avvenuta dopo un collocuio che ho avuto con la Soprintendente a cui ho potuto esporre la situazione e le inadempienze avvenute durante l’intero procedimento. Ora serve un percorso amministrativo perché la Soprintendenza possa effettuare una valutazione. Nel frattempo è importante avere bloccato i lavori per evitare che da oggi al 9 settembre possa essere compromessa l’integrità del ‘seggiun’. Per la sospensione è sufficiente il provvedimento della Soprintendenza; fosse servita una mia ordinanza, l’avrei firmata da tempo”.

E soddisfatto è anche Giovanni Melandri presidente del Comitato “Giù le mani dal fiume Entella”: Mi auguro che la Soprintendenza adotti o il vincolo paesaggistico alla piana dell’Entella o al ‘seggiun’. La Soprintendenza ci regala una speranza”.