Coppa Italia, Samp difesa horror ma davanti cinica: Alessandria ko al Ferraris - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Quanta fatica

Coppa Italia, Samp difesa horror ma davanti cinica: Alessandria ko al Ferraris

Decidono i gol di Quagliarella, Gabbiadini e Thorsby.

Stadio Ferraris

Sampdoria: Audero; Bereszyski, Chabot, Murillo, Augello; Thorsby, Ekdal; Candreva, Gabbiadini, Jankto; Quagliarella. All. D’Aversa.

Alessandria: Pisseri; Mustacchio, Parodi, Benedetti; Mora, Casarini, Ba, Beghetto; Chiarello, Corazza, Arrighini. Allenatore: Moreno Longo.

La Sampdoria supera il turno contro l’Alessandria vincendo 3-2 ma quanta fatica per i blucerchiati che se dietro palesano evidenti limiti difensivi davanti quando hanno le occasioni possono fare male.
D’Aversa si affida al 4-2-3-1 con Audero tra i pali, linea difensiva composta da Bereskynski, Chabot, Murillo e Augello a sinistra. In mezzo Thorsby ed Ekdal, mentre a supportare Quagliarella ecco Candreva, Gabbiadini e Jankto.

Al primo affondo, al 9’ l’Alessandria va in gol con Chiarello che infila Audero sul suo palo. Passano due minuti e l’autore del vantaggio si divora il 2-0 mandando fuori. Al 13’ la Sampdoria pareggia con un gran gol di Quagliarella di tacco ma l’arbitro annulla per fuorigioco millimetrico. Lo stesso capitano poi serve un bel pallone a Jankto che colpisce la traversa. Al 29’ Quagliarella riesce a infilare Pisseri di tacco su cross di Gabbiadini, è 1-1. Il pareggio dura però fino al 44’ quando Arrighini viene toccato da Bereszkynski: l’arbitro concede il rigore realizzato da Corazza. Finisce qui il primo tempo.

Nella ripresa pronti e via e Gabbiadini su errore di un difensore ospite infila all’angolino per il 2-2. Al 52’ arriva il 3-2 con Thorsby bravo di testa su assist di Candreva. D’Aversa decide di dare spazio ad alcuni elementi della panchina ma l’Alessandria non molla e rischia in più di un’occasione di pareggiare e portare la gara ai supplementari sfruttando le praterie difensive della Sampdoria. Al 93’ Caprari spreca il 4-2 e l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Finisce qui una partita con qualche luce ma anche alcune ombre. Lunedì sera esordio in campionato contro il Milan al Ferraris.