La libertà in pratica - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Fiori all'occhiello

La libertà in pratica

fiori all'occhiello

Certi argomenti, pur rasentando l’insulsaggine, dilatano e attirano l’attenzione del popolo mediatico, si estendono a macchia d’olio, diventano argomenti di pubblico dominio, quasi fossero accadimenti vissuti di persona.

Certi altri, perdendo terreno in termini di captazione d’interesse, sagomano contesti ridossati fino a quasi sparire dal palinsesto, fonte oggidì d’un sapere precostituito.

Altri ancora, pur assumendo globale interesse, risentono di una trattazione parcellizzata, superficiale, affrontata prevalentemente a quel livello mediatico-politico che non concede scampo alla Comunità, orientandone comunque un tipo di conoscenza attraverso ambiti dialettici deprivati di confronti specialistici.

Stante l’inutilità al momento di definire le responsabilità per tale limitatezza informativa,  è invece utile che l’individuo, consapevole protagonista della Comunità, proceda sempre ad una adeguata sintesi delle differenti informazioni, anche per superare le imprecisioni che possono capitare anche in sistemi pluralisti.

Varare informazioni complete a livello mediatico agevola la sensibilizzazione dell’utente nell’esercizio della propria funzione concorrente (art.4  Costituzione) al progresso.

Una pubblica riflessione autenticamente dialettica tra le autorità  in campo è fase opportuna al fine di dotare ciascun individuo della capacità valutativa, senza adottare la spinta dell’allarmismo e l’atout dell’ argomento sicurezza & salute che, per effetto fobico, come ad esempio nel contesto pubblicitario-commerciale, affretta l’acquisto di un determinato prodotto.

Sia come sia, l’impasse prodotta a livello civico  traduce la dominanza di un pensiero centralizzato, parziale, omologato.

L’esiguità dei dibattiti e di costruttivi confronti sulle materie sensibili evidenzia una realtà, in costante attesa di miglioramento, in cui la libertà si configura come una condizione innaturale per l’essere umano, al punto di necessitare di giornaliera ri-conquista.

In sintesi conclusiva, adatto all’uso un proverbio africano: “la libertà non è  una parola, è un comportamento”.

Più informazioni