Sori: Madonna delle Grazie, la festa più attesa dell'anno - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Celebrazioni

Sori: Madonna delle Grazie, la festa più attesa dell’anno

Domani a Sori la festa più attesa dell'ano dedicata alla Madonna delle Grazie. E stasera è vigilia

Sori in festa

Domani grande festa patronale a Sori della Madonna delle Grazie. Ridimensionata per via della pandemia e per le misure in vigore, ma la tradizione viene rispettata. Di seguito il programma:

– alle ore 12 “Sparata” di “mascoli” liguri nel greto del torrente;
– alle ore 22 circa “Grande Sparata” di “mascoli” liguri nel greto del torrente in onore di N.S. delle Grazie.
Gli spettacoli sono organizzati e realizzati dal “Gruppo Festeggiamenti 15 Agosto” e dal “Quartiere Forlandoli”.

Un piccolo stand gastronomico senza zona ristoro, sarà organizzato dal “Gruppo Festeggiamenti 15 Agosto“, oggi 14 Agosto e domenica giorno di Ferragosto, sia a pranzo che a cena. Verranno serviti un’ampia varietà di panini da asporto .

Oggi 14 Agosto i tradizionali mercatini di Ferragosto animeranno il centro del paese. Stasera spettacolo gratuito con Naim.

Così su facebook viene ricordata l’origine della festa: “Nell’anno 1509, sull’argine di ponente della foce del torrente Sori, venne innalzata una cappella per l’esposizione e l’adorazione di una immagine miracolosa che il padrone marittimo Gerolamo Stagno aveva acquistato durante uno dei suoi viaggi in oriente. L’immagine, che rappresentava una Madonna nera con Gesù Bambino in braccio, dipinta su legno con la cornice dorata, inizialmente venne collocata in casa del proprietario. Gerolamo Stagno aveva una figlia sordomuta dalla nascita che in quell’anno (1509), mentre pregava devotamente dinnanzi a quell’immagine, ebbe la visione della Madonna e improvvisamente acquistò l’uso della parola e dell’udito. La notizia si sparse e ben presto arrivò gente per visitare la sacra immagine per cui fu eretta una cappella poi ampliata, abbellita e modificata divenendo il Santuario di N.S. delle Grazie”.