Recco: Robotica per l'ambiente - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Ambiente

Recco: Robotica per l’ambiente

I ragazzi di Beinn propongo laboratori gratuiti per grandi e piccini ad agosto e settembre

Recco Robotica

Dallo staff di Carlo Gandolfo, sindaco di Recco

I ragazzi di Beinn, che con Hydrocarbot hanno vinto le Olimpiadi Nazionali di Robotica nel 2019 facendo un robottino che pulisce il mare dagli idrocarburi (Hydrocarbot è esposto alla pro loco di Recco), stanno organizzando e animeranno, a partire da questo sabato 14 agosto e per tutti  i sabati del fine estate recchelino, i laboratori a favore dell’ambiente.

I laboratori saranno attività di edutainment, quindi educazione e intrattenimento mirati ai bambini, ma anche per i più grandi, dove verrà loro insegnata la robotica e avviato un percorso di sensibilizzazione verso il tema ambientale.

Per far questo è iniziata anche una raccolta di bottigliette di plastica in alcuni bar di Recco, che hanno dato disponibilità all’iniziativa, che verranno riutilizzate nel weekend per creare dei robottini insieme ai bambini che frequenteranno i laboratori.

L’Amministrazione di Recco, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, sta promuovendo l’educazione ambientale e la sostenibilità della città. “L’emergenza plastica è sotto gli occhi di tutti – sottolineano il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore all’ambiente Edvige Fanin – sono in corso programmi di sensibilizzazione dei cittadini affinché comprendano quanto prezioso può essere il contributo di ognuno attraverso piccole azioni quotidiane. A cominciare da una corretta raccolta differenziata della plastica. Siamo già impegnati nella campagna ‘Plastic Free Challenge’, lanciata dal Ministero dell’Ambiente con l’obiettivo di limitare l’uso degli imballaggi di plastica, in anticipo di due anni sulla direttiva europea. Ben vengano, dunque, queste iniziative che, in materia ambientale, promuovono la crescita di cittadini consapevoli negli atteggiamenti e nei comportamenti. Per un futuro sostenibile”.

Queste attività aiuteranno anche i ragazzi di Beinn ad autofinanziarsi per la costruzione del loro nuovo prototipo di robot che andrà a pulire il mare; un robot che sarà presto varato proprio nelle acque di Recco.