Chiavari: "Ex area Italgas, una buccia di banana" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Chiavari: “Ex area Italgas, una buccia di banana”

Il consigliere di Chiavari Giovanni Giardini stigmatizza l'operato dell'amministrazione comunale per quanto riguarda il mancato acquisto e il futuro dell'ex area Italgas

giardin
Giovanni Giardini

Da Giovanni Giardini, consigliere comunale in Chiavari

Leggo sul quotidiano locale: “Ne’ case ne’ scavi: rivediamo la bonifica”. Il nocciolo della questione è il costo della bonifica,  proprio in funzione della destinazione d’uso che si vuole attribuire all’ex area Italgas.
In un articolo pubblicato in data 26/ 04 u.s., sempre sul quotidiano locale, risultavano chiari i presupposti del Comune su quell’area che riporto. Si leggeva:” a carico del Comune bonifica, demolizione degli edifici e riqualificazione dei terreni. Obiettivo,  creare una piazza con verde pubblico e posteggi, in parte da mettere in vendita……L’investimento stimato oscilla tra i 700/800 mila euro“.

Politicamente come è stato possibile che il Sindaco Di Capua si sia fatto sfuggire l’acquisto di quest’area strategica, concluso da altri per solo 350 mila euro?
Ripeto come è stato possibile che sia riuscito a non capire la potenzialità di quest’area, oltre che per un ritorno ad uso pubblico,  anche per l’ investimento in posti auto (coperti e scoperti), che avrebbero portato con il tempo, l’operazione a costo zero per il Comune?
Faccio notare che vengono spese risorse comunali in  altre varie opere, cito :
Piazza Del Buono, ampliamento posteggio Corso Assarotti….., non ultima Piazza Verdi (che proprio oggi), si legge avrà un costo di 650 mila euro.

Ieri come oggi, per l’ ex area Italgas, rivendico totalmente il merito  di aver azzerato con giustificati motivi tecnici la costruzione di due edifici di otto piani!
Adesso, punto il dito sul Sindaco che non è stato neppure in grado di vedere oltre…..
Poteva innanzitutto comprare l’ area, (350 mila euro!), visto che alla fine non gli è stata poi regalata! Come lui all’inizio aveva ventilato.
In un secondo tempo avrebbe potuto richiedere i fondi per la rigenerazione urbana, una vera rigenerazione urbana, per realizzare un progetto di verde e parcheggi pubblici.
Finanziamenti richiesti alla Regione per vari interventi, come da ultimi: Antica Farmacia dei Frati, Piscina Largo Pessagno…..

Peccato, per l’ex area Italgas il Sindaco ha perso un’ occasione!