Sestri: mercoledì Angelo Ghiretti racconta le statue-stele - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Archeologia

Sestri: mercoledì Angelo Ghiretti racconta le statue-stele

conferenza su statue stele

Da Mediaterraneo Servizi

Con il mese di agosto, riprendono “I mercoledì del MuSel” con alcuni appuntamenti di carattere storico-archeologico, in particolare si inizierà mercoledì 11 agosto, alle ore 21, con l’incontro con il Direttore del Museo delle statue-stele di Pontremoli, Angelo Ghiretti, che ci parlerà proprio di questo interessante e ancora in parte misterioso fenomeno delle statue-stele. L’incontro avrà proprio il titolo “Il Museo delle statue stele lunigianesi nel castello Piagnaro di Pontremoli. Un’esposizione di grande fascino abbinata a un laboratorio di ricerca”. Il Museo infatti ha sede nell’affascinante cornice del castello del Piagnaro a Pontremoli ed espone la più ampia raccolta di statue-stele, fenomeno ormai largamente diffuso tra la Lunigiana e la Liguria di Levante, raccontando così una delle situazioni più importanti della cultura megalitica europea. Sono attestati ritrovamenti di statue-stele anche in Val di Vara, per esempio nel territorio dello Zignago, e l’ultimo in ordine di tempo a Levanto, lungo il sentiero che conduce al Monte delle Forche. Ma è di poco tempo fa anche l’acquisizione, sempre da parte del Museo delle statue stele di Pontremoli, del frammento di statua stele di Monte Galletto che, assieme a quella di Levanto, indicherebbero limiti geografici di distribuzione (rispettivamente quello a Ovest, per il frammento di stele di Levanto, e quello a Nord per quello di Monte Galletto). Tutte le statue-stele, rinvenute in grande quantità soprattutto nel territorio della Lunigiana storica, rappresentano dunque il più misterioso patrimonio di quest’area, databili tra il IV e il I millennio a.C.. Ed è anche per cercare di far miglior luce sulla presenza e sulla funzione di queste statue stele che Angelo Ghiretti, con il Museo di Pontremoli, continua a organizzare campagne di scavo nell’area lunigianese nel periodo estivo. La conferenza di mercoledì 11 agosto vuole essere proprio un “viaggio” alla portata di tutti, alla scoperta di queste antiche testimonianze scolpite ed è l’anticipazione di una collaborazione tra musei, che è nelle nostre intenzioni far proseguire anche in futuro.

L’iniziativa di mercoledì 11 agosto, alle ore 21, è organizzata dal Comune di Sestri Levante e Mediaterraneo Servizi, all’interno di Palazzo Fascie, tramite il MuSel – Museo Archeologico e della Città e il Sistema Bibliotecario Urbano, e in collaborazione con il MuSt (il Museo delle statue stele A. C. Ambrosi di Pontremoli).

L’appuntamento è in Sala Carlo Bo, al primo piano di Palazzo Fascie, in Corso Colombo 50. L’evento è naturalmente gratuito anche se nel rispetto delle normative Covid-19 sono richieste la prenotazione anticipata telefonando al n. 0185 478530 o scrivendo via email a info@musel.it, oppure iat@comune.sestri-levante.ge.it, e l’esibizione del green pass al momento dell’ingresso nella sala conferenze. Il nuovo decreto legge (DL 23 luglio 2021, n. 105 allegato), infatti, prevede la presentazione del green pass per l’ingresso nei musei e in tutto Palazzo Fascie. Le verifiche delle “certificazioni verdi” saranno effettuate con le modalità indicate dal Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, attraverso una app che legge i QR code ma che non comporta alcuna raccolta dati di tipo personale.

Ricordiamo altresì che il  MuSel – Museo Archeologico e della Città è regolarmente aperto tutti i giorni, senza esclusione, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, con ingresso gratuito ogni prima domenica del mese.