Rapallo: "Subito la riabilitazione cardiologica con 14 posti letto" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sanità

Rapallo: “Subito la riabilitazione cardiologica con 14 posti letto”

Dice il consigliere regionale Claudio Muzio: "La chiusura della Riabilitazione Cardiologica di Rapallo espone il Sistema Sanitario Regionale ad una grave fragilità"

cardiologiariattiviamo il reparto
L'ospedale di Rapallo, utilizzato solo in parte

Dall’ufficio stampa del consigliere regionale Claudio Muzio

Con una Interrogazione a Risposta Immediata depositata quest’oggi, il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia e membro della Commissione Sanità, chiede che venga al più presto riattivato il reparto di Riabilitazione Cardiologica all’ospedale “N.S. di Montallegro” di Rapallo, chiuso da ottobre 2020 a causa del riacutizzarsi dell’emergenza pandemica.

“La ripresa di questo importante servizio era prevista per il mese di giugno, ma ad oggi il reparto risulta ancora non operativo”, dichiara Muzio. “Ci sono 14 letti disponibili e inutilizzati al secondo piano dell’ospedale, destinati a tale attività. Bisogna cercare di riaprire quanto prima – prosegue il capogruppo di Forza Italia – perché la chiusura della Riabilitazione Cardiologica di Rapallo espone il Sistema Sanitario Regionale ad una grave fragilità per ciò che concerne il percorso dei pazienti, con rischio di rallentamento a catena della stessa attività cardiochirurgica in caso di problematiche che investano, come già accaduto, uno degli altri due centri di riabilitazione cardiologica attualmente attivi: quello dell’ospedale ‘La Colletta’ di Arenzano nella ASL3, temporaneamente chiuso negli ultimi giorni del mese di luglio per problematiche Covid correlate, e l’Istituto Cardiovascolare Camogli, ISCC, accreditato e convenzionato con il Sistema Sanitario Regionale e sovraccaricato di richieste di ricovero”.

“Ricordo – sottolinea ancora Muzio – che il servizio di riabilitazione cardiologica esiste nella ASL4 Chiavarese da circa vent’anni e riveste un ruolo strategico a livello regionale e locale, anche per la collocazione nelle vicinanze di un centro cardiochirurgico ad alti volumi (l’Istituto Clinico Ligure di Alta Specialità di Rapallo, ICLAS, accreditato e convenzionato con il Sistema Sanitario Regionale), che consente l’attuazione di un percorso completo per i malati cardio-operati del territorio”.

“La riattivazione di questo servizio è tanto più inderogabile nell’attuale quadro di ripresa delle prestazioni sanitarie sospese a causa dell’emergenza pandemica e relative anche a gravi patologie. Per tutti questi motivi – conclude il consigliere regionale – chiedo al presidente Toti, nella sua veste di assessore alla Sanità, di intervenire urgentemente affinché si possa quanto prima giungere alla ripresa dell’attività del reparto di Riabilitazione Cardiologica presso l’ospedale di Rapallo”.