"Perché promuovere e decidere senza preavviso il format ad iscrizioni avvenute?" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Composizione

“Perché promuovere e decidere senza preavviso il format ad iscrizioni avvenute?”

L'Usd Cogornese 1964 pone alcune domande dopo la formazione dei gironi di prima categoria.

usd cogornese

Con il comunicato diramato ieri pomeriggio, sono state ufficializzate le composizioni dei gironi di Prima Categoria della prossima stagione. Una vera rivoluzione quella promossa in consiglio federale, dai consueti quattro gironi ai quali eravamo ormai abituati da anni si passa a cinque raggruppamenti da sole 13 squadre ciascuno. Per la Cogornese avviene quindi l’ abbandono del girone genovese cosiddetto del ” sabato “, girone che ci aveva visti protagonisti nelle ultime stagioni. Il nostro nuovo raggruppamento sarà il D, gruppo che raccoglie squadre levantine e genovesi che giocheranno le proprie partite casalinghe alla domenica ad eccezione di altre due compagni oltre che la Cogornese stessa.

A conti fatti emerge in noi il dispiacere di abbandonare il campionato a cui eravamo, diciamo così, affezionati e nel quale avevamo guadagnato il rispetto delle avversarie. Ci sarebbe piaciuto continuare a competere con tutte le avversarie di tante battaglie delle ultime stagioni. Inoltre non possiamo nemmeno nascondere che ritrovarci in un torneo nel quale dividere, praticamente in modo equo, le partite in calendario nella stagione in due diversi giorni di gara ( oltre che orari di gara tra il mattino e pomeriggio della domenica ) ci crea qualche difficoltà. Difficoltà che troveranno anche le altre due ” vittime sacrificali ” quali sono Sori ed Anpi Casassa. Infine, và anche sottolineato che un campionato a tredici squadre ha il sapore di un torneo monco e meno entusiasmante.

Ma ci sono anche lati positivi nel cambiamento promosso, come la possibilità di ritrovare avversari e amici ” limitrofi “. Cercheremo comunque di adeguarci alle scelte fatte che avranno sicuramente una ragione comprendendo quanto a volte per la federazione sia non sempre semplice rendere pienamente soddisfatte tutte le realtà. Ma senza fare nessuna polemica ci rimane qualche perplessità e qualche domanda da porre : perché la scorsa stagione, in piena pandemia e con tanti dubbi, si è voluto a tutti i costi rimpinguare, anche con una serie numerosa di ripescaggi, gli organici nelle varie categorie superiori compresa la ” Prima ” per poi la stagione dopo trovarsi a frazionare in modo così netto e creare raggruppamenti così scarni e dispari ?

Perché comporre un girone nel quale solo il 15 % dell’ organico ha un giorno di gara diverso dalla restante batteria di compagini ? Comporre un girone più ibrido sarebbe stato forse più equo e meno impattante nell’ economia della stagione.

E soprattutto ( e questo vale per tutti ), perché promuovere e decidere senza preavviso il format completamente nuovo della categoria solo successivamente ad iscrizioni avvenute ? Ripetiamo, sono domande senza alcuna polemica ma che riteniamo legittime.

Dalla pagina facebook della Usd Cogornese 1964